Post

Visualizzazione dei post da gennaio 19, 2020

Scambio Pjanic-Arthur, definito l’accordo. Domani a Torino le visite mediche per entrambi, poi le firme

Immagine
Le visite mediche saranno domani e saranno a Torino. Per entrambi. Arthur Melo si sta vestendo di bianconero e Miralem Pjanic di blaugrana, ma il luogo in cui svolgerà l’ultimo adempimento burocratico sarà il J Medical. Insomma, Juventus e Barcellona hanno definito lo scambio tra i due talenti del centrocampo: dopo che sono stati limati i dettagli, soprattutto assicurativi, tra i due club, ecco il momento dei test medici domenicali.

Non sarà il bosniaco a volare in Catalogna, ma sarà il brasiliano a spostarsi in Italia, nella sua futura città, in compagnia dei medici blaugrana. Arriverà già stanotte, intanto è partito dalla panchina nel match del Barcellona contro il Celta Vigo. L'obiettivo è ufficializzare l'affare entro martedì prossimo, 30 giugno, per poter mettere a bilancio le plusvalenze nell'esercizio 2019-20

DYBALA: "Spero di poter tornare a giocare con Pogba

Immagine
Protagonista di un grande momento di forma con la maglia della Juventus, Paulo Dybala, attaccante della nazionale argentina, parla, intervistto da "OTRO", del rapporto con un suo ex compagno in bianconero, Paul Pogba: "Io e Paul abbiamo un bel rapporto e quando lui giocava qui cercavamo continuamente un modo di festeggiare nuovi gol. Ne abbiamo fatti tanti quindi i festeggiamenti cambiavano spesso. Spero che un giorno potremo festeggiare insieme di nuovo". Chissà se la Juve riuscirà ad "accontentare" la Joya.

Ronaldo: "Vittoria fondamentale. Noi un po' nervosi alla fine"

Immagine
Il portoghese in grande forma: “Oggi era importante vincere per aumentare il vantaggio sull’Inter. Non era facile, il Parma ha giocato bene, la gara non è stata semplice”.

Ronaldo, Ronaldo. Doppietta, e la Juve allunga sull’Inter. Il portoghese è in uno stato di forma incredibile: sale a 16 gol in campionato, dieci nelle ultime sette partite disputate. "Oggi era importante vincere per aumentare il vantaggio sull’Inter. Non era facile, il Parma ha giocato bene, la gara non è stata semplice. Sono molto contento”.

Finale con sofferenza, per la capolista. “Abbiamo giocato un po’ nervosi negli ultimi 10 minuti, loro salivano, creava pericoli, hanno giocatori molto forti dentro l’area. Ma l’importante è solo aver conquistato questi tre punti fondamentali per la classifica”.