Scambio Pjanic-Arthur, definito l’accordo. Domani a Torino le visite mediche per entrambi, poi le firme

Immagine
Le visite mediche saranno domani e saranno a Torino. Per entrambi. Arthur Melo si sta vestendo di bianconero e Miralem Pjanic di blaugrana, ma il luogo in cui svolgerà l’ultimo adempimento burocratico sarà il J Medical. Insomma, Juventus e Barcellona hanno definito lo scambio tra i due talenti del centrocampo: dopo che sono stati limati i dettagli, soprattutto assicurativi, tra i due club, ecco il momento dei test medici domenicali.

Non sarà il bosniaco a volare in Catalogna, ma sarà il brasiliano a spostarsi in Italia, nella sua futura città, in compagnia dei medici blaugrana. Arriverà già stanotte, intanto è partito dalla panchina nel match del Barcellona contro il Celta Vigo. L'obiettivo è ufficializzare l'affare entro martedì prossimo, 30 giugno, per poter mettere a bilancio le plusvalenze nell'esercizio 2019-20

Juve Napoli 4-3: gol e highlights della partita.


JUVENTUS-NAPOLI 4-3

16' Danilo (J), 19' Higuain (J), 62' Ronaldo (J), 66' Manolas (N), 68' Lozano (N), 81' Di Lorenzo (N), 92' aut. Koulibaly (N)




Partita incredibile allo Stadium. Due gol della Juve tra 16' e 19' sbloccano il match: rete di Danilo (entrato in campo da 29 secondi) e raddoppio di Higuain con una super giocata. CR7 cala il tris nella ripresa ma Manolas e Lozano (al debutto) riaprono tutto. All'81' il pari di Di Lorenzo. All'ultimo di recupero arriva però la clamorosa autorete di Koulibaly che decide il match.

Una partita memorabile, storica. Una montagna russa, come ha detto Higuain al triplice fischio. Con un finale amarissimo per il Napoli segnato dall'autorete di uno dei suoi giocatori simbolo. Koulibaly, l'uomo che a Torino segnò una rete decisiva qualche anno fa, questa volta sbaglia porta al penultimo minuto di recupero vanificando una clamorosa rimonta da 0-3 a 3-3 del Napoli. È super Juve in avvio, agli ordini di Martusciello dalla panchina ma seguita molto da vicino anche dall'ex Sarri, presente allo Stadium. Higuain parte dal 1' con Dybala in panchina (ma blindato da Paratici nel pre partita: "Resta con noi"), mentre Ancelotti conferma i suoi fedelissimi. Al 16' il primo colpo di scena porta il nome di Danilo, dentro 29 secondi prima per l'infortunato De Sciglio, e in gol sull'assist di Douglas Costa in contropiede. Napoli colpito a freddo che subisce subito il secondo gol, una perla di Higuain che salta Koulibaly in area (inizia qui la sua serataccia) e segna sotto l'incrocio con l'esterno destro. Una magia. Khedira sfiora due volte il tris (tra cui una traversa colpita), e solo l'intervallo salva il Napoli.
Nella ripresa, dunque, la storia non sembra cambiare. Entra Lozano (per Insigne fermato da una noia muscolare) ma a segnare è CR7, che pare chiudere definitivamente un match fin lì dominato dai bianconeri. Tutto facile fino al novantesimo? Affatto. Manolasuomo da rimonte storiche, riapre la sfida di testa; mentre tre minuti dopo Lozano si conferma cecchino nei suoi debutti con una nuova maglia. A quel punto la paura bianconera sale, nonostante la seconda traversa di giornata colpita da Douglas Costa, preludio al pari di Di Lorenzo, che punisce i bianconeri trovando il pazzesco 3-3 all'81'. Poi il clamoroso epilogo. Novantaduesimo minuto. Una punizione per la Juve, Koulibaly è solo. Svirgolata pazzesca e palla in rete. Triplice fischio. Una partita incredibile.  

Commenti

Post popolari in questo blog

Juve e Barcellona starebbero parlando di un possibile scambio Rakitic - Bernardeschi

Figc, Gravina lancia l'Europeo in Italia: "2028? È più di un'idea"