Corona virus: Mihajlovic positivo al ritorno a Bologna è asintomatico, ora due settimane di isolamento

Immagine
Sinisa Mihajlovic è risultato positivo al Covid-19 al tampone di controllo a cui è stato sottoposto dopo il rientro di venerdì scorso a Bologna. A comunicarlo è stato lo stesso club rossoblù in una nota ufficiale. Secondo quanto riferisce la società, il tecnico serbo, 51 anni, è assolutamente asintomatico: come previsto dal Protocollo Nazionale, resterà in isolamento per le prossime due settimane.

Sono stati effettuati in questi giorni anche i tamponi sul gruppo squadra della Primavera, risultati tutti negativi. Domani, il giorno in cui è in programma il raduno a Casteldebole in vista della nuova stagione, saranno effettuati i test sui giocatori e i collaboratori della Prima squadra. Circa un anno fa il tecnico del Bologna annunciò di essere affetto da leucemia ed è stato sottoposto anche a un trapianto di midollo.

Maurizio Sarri alla Juve: l'incontro con il Chelsea dà fiducia ai bianconeri. Le news





Ore decisive per il futuro di Maurizio Sarri. L'allenatore, fresco del trionfo in Europa League con il Chelsea, si è visto con il suo agente, Fali Ramadani, il quale lo ha "preparato" a un incontro che poi l'allenatore ha avuto individualmente con Marina Granovskaia, plenipotenziaria di Abramovich per i Blues. In questo colloquio Sarri ha ribadito un concetto e una richiesta espressi già circa un mese fa: la sua decisione di lasciare il Chelsea e tornare in Italia. I motivi che stanno dietro questa volontà sono tecnici, personali e familiari, dettati anche dal suo modo di vedere il calcio. Quindi si tratta di una decisione che aveva già preso e che ha ribadito nell'incontro con Marina. Si è trattato di un confronto caratterizzato da grande complicità tra le parti, nessuna freddezza. Marina ha preso atto della richiesta (o esigenza) di Sarri e ha promesso di parlarne in tempi brevi con Abramovich, chiedendo qualche giorno di tempo. Anche per trovare un sostituto, che in realtà il Chelsea avrebbe già in mano, che risponde al nome di Frankie Lampard. Quindi nei prossimi giorni il Chelsea comunicherà a Sarri e al suo entourage la decisione finale e le eventuali condizioni di uscita. Sarri (e la Juve) si aspettano ovviamente che non ci siano ostacoli e nemmeno indennizzi particolari visti i rapporti tra le parti in causa. Anche oggi Sarri e la Juve sono rimasti in stretto contatto, mantenendosi reciprocamente la promessa di matrimonio e la volontà di passare alle firme quando ci sarà il "via libera definitivo". Quindi servirà qualche giorno per completare l'iter, al netto di eventuali capricci (economici) di Abramovich. Che ad oggi però sono un'eventualità improbabile.

Commenti

Post popolari in questo blog

Serie A, tutte le terze maglie del campionato 2018-2019. FOTO

Empoli Juventus 1 2: gol e highlights. Cristiano Ronaldo firma la rimonta con un rigore e una magia da fuori area