Juve campione d'Italia se...: le combinazioni per lo scudetto 2019



L'ottavo scudetto consecutivo non è ancora realtà ma è sempre più vicino per i ragazzi di Allegri. Contro la Spal ai bianconeri basterà solo un punto per far partire la festa tricolore. Ma potrebbe anche non servire.

L'aritmetica certezza ancora non è arrivata, ma la Juventus continua giornata dopo giornata ad avvicinarsi al suo ottavo scudetto consecutivo. Talmente vicina che per proseguire a riscrivere la storia ora le basterà compiere un solo ultimo passo. O meglio, conquistare un solo ultimo punto. E' tutto quello, si fa per dire, che servirà ai bianconeri per festeggiare ancora una volta il tricolore e far entrare nella gloria calcistica Massimiliano Allegri, pronto a diventare il primo allenatore di sempre a vincere 5 titoli consecutivi in Italia.

Dopo i risultati della 31^ giornata che hanno visto i bianconeri battere 2-1 in rimonta il Milan coi gol di Dybala e Kean e il Napoli, diretto concorrente della Juventus, pareggiare contro il Genoa in dieci per oltre un'ora, i punti di vantaggio dei capo classifica sono diventati ben 20 a 7 giornate dalla fine. In caso di pareggio della Juventus a Ferrara contro la Spal, dunque, la Juve si porterebbe a +21 sul Napoli che a quel punto, anche in caso di vittoria al Bentegodi contro il Chievo, potrebbe al massimo raggiungere i bianconeri (ammesso che i ragazzi di Allegri poi le perdano tutte): uno scenario decisamente improbabile ma che in ogni caso favorirebbe la Juventus, in vantaggio negli scontri diretti contro il Napoli (3-1 all'Allianz Stadium e 2-1, sempre a favore dei bianconeri, al San Paolo).

La Juventus, in ogni caso, potrebbe anche permettersi di perdere contro la Spal e festeggiare lo stesso lo scudetto nel caso in cui lunedì sera il Napoli non conquisti i tre punti contro il Chievo. Insomma, potrebbe non essere necessario nemmeno quell'unico piccolo passo. La festa bianconera è veramente pronta.

Commenti

Post popolari in questo blog

Higuain torna in Argentina. E anche Pjanic e Khedira lasciano Torino

Nuovi contagi in A: positivi anche Matuidi e Zaccagni. "Ma stanno bene