Slitta di qualche ora l'annuncio ma entro il fine settimana Pep Guardiola verrà presentato come nuovo allenatore della Juventus.

Immagine
Ci siamo!...entro il fine settimana Ci sarà il tanto agoniato annuncio di GUARDIOLA come nuovo allenatore della Juventus.
Oltre tutte le circostanze che non lasciano molto spazio a dubbi, riportate nel nostro articolo dell'altro giorno(clicca qui per leggerlo) c'è anche da considerare che dopo il fallimmento dell'ennesimo "Sarriday" sembra proprio che il tecnico ex Napoli  (ormai libero dal Chelsea) NON sarà l'allenatore della squadra bianconera di Torino.
Intanto Pep Guardiola è da Lunedì in Italia e come se non bastasse l Uefa ha oggi pubblicato un comunicato in cui dice esplicitamente che il ricorso del Manchester City non verrà accettato...
Se i conti tornano è giunto il momento di tirare le somme!



Italia-Finlandia, le pagelle degli azzurri: Kean il migliore



L'Italia vince e convince contro la Finlandia, iniziando nel migliore dei modi il percorso nelle qualificazioni a Euro 2020. Ma, soprattutto, gli azzurri mettono in mostra tanto talento: da Kean a Barella, tanti i giovani promossi.

È l'Italia delle speranze, quella dei giovani. Le qualificazioni a Euro 2020 iniziano con un successo, magari non spettacolare ma segnato da due ragazzi: Barella e Kean. Questo contribuisce a dare ottimismo per il presente e ad aprire uno squarcio di speranza per il futuro. Promossa, quindi, l'Italia di Roberto Mancini, che vince con i suoi giovani e prosegue nel percorso di crescita dettato ormai dal Ct dall'inizio della sua gestione. In questa prima giornata del girone di qualificazione, gli azzurri affrontavano un avversario non eccezionale. Ma si viene dal fallimento Mondiale e dall'inizio di un nuovo percorso, il valore della partita è quindi sicuramente positivo. Si inizia con una vittoria e con una Nazionale rivoluzionaria, con i giovani e un tipo di calcio diverso rispetto al passato. Nel complesso un'Italia da 6,5.

PICCINI 6,5 – Promosso. Al suo esordio in Nazionale fa bene e spinge più di Biraghi. Non riempie gli occhi, ma ha dimostrato di poterci stare in quest'Italia.
BONUCCI 5,5 – Diversi errori, è stato più bravo in fase d'impostazione che in chiusura.
CHIELLINI 6,5 – In un momento in cui l'Italia soffre poco, quando c'è una difficoltà ci mette sempre la toppa.
BIRAGHI 6 – Si propone poco, ma è attento in fase difensiva.
VERRATTI 6,5 – Più brillante degli altri centrocampisti, prende in mano il centrocampo: prestazione sicuramente positiva.
JORGINHO 5,5 – Sottotono rispetto ai colleghi di reparto.
BARELLA 6,5 – Fa il gol, poi è anche bravo in chiusura e in copertura e richiude bene il gioco. Da apprezzare la costanza.
BERNARDESCHI 5,5 – Può fare di più, ha sbagliato troppo. Ma ha finito in crescendo, soprattutto dopo l'ingresso di Quagliarella è uscito fuori servendo alcuni palloni interessanti.
IMMOBILE 6 – Ci si aspetta di più da lui, anche se fa un fantastico assist per il gol di Kean. È generoso, ma se il campo s'accorcia fa fatica a dare profondità.
KEAN 7 – A 19 anni ha una personalità addirittura eccessiva. Ottimo esordio, impreziosito dal gol del 2-0.
QUAGLIARELLA 7 – Il contraltare di Kean, il vecchio. Entra e sfiora il gol, poi prende un palo. Costruisce in pochi minuti più di quanto abbia fatto Immobile, attualmente è il centravanti ideale per la Nazionale.
ZANIOLO s.v.
SPINAZZOLA s.v.

Commenti

Post popolari in questo blog

Juventus-Guardiola, entro le prossime 48 ore ci sarà l’annuncio!

Slitta di qualche ora l'annuncio ma entro il fine settimana Pep Guardiola verrà presentato come nuovo allenatore della Juventus.

Italia Bosnia 2-1: Insigne gol e assist, Azzurri a punteggio pieno nel girone