Juventus, intervento perfettamente riuscito per Chiellini: rientro previsto fra sei mesi

Immagine
Il capitano bianconero si è sottoposto questo pomeriggio ad intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato del ginocchio destro. Operazione perfettamente riuscita. Tempi di recupero stimati in sei mesi.

eseguito presso la clinica Hochrum di Innsbruck dal professor Christian Fink alla presenza del medico sociale della Juventus dott. Tzouroudis, è perfettamente riuscito e i tempi di recupero previsti sono di circa 6 mesi. Insomma, la rincorsa verso il rientro è ufficialmente partita. A 35 anni non sarà semplice, ma Chiellini è pronto all'ennesima battaglia della sua carriera. E chissà che non possa tornare al top per aiutare i suoi compagni nella seconda parte di stagione, quella più importante, oltre che per convincere Mancini in ottica Euro 2020.
La sua presenza contro il Napoli

Nell'ultimo match giocato dalla Juventus, quello contro il Napoli, Chiellini non ha potuto prendere posto in campo. Lo ha fatto in panchina, nonostante fossero passate solo 24 ore dal ter…

CHAMPIONSLEAGUE Ajax Real Madrid 1-2, gol e highlights. Decidono le reti di Benzema e Asensio

Il Real Madrid vince 2-1 all'Amsterdam Arena contro l'Ajax. Tutte le reti nel secondo tempo: vantaggio ospite con Benzema, pareggio di Ziyech, poi il gol decisivo di Asensio a 3 minuti dal 90'. Ritorno il 5 marzo al Santiago Bernabeu.

AJAX-REAL MADRID 1-2

60' Benzema (R), 75' Ziyech (A), 87' Asensio (R)
AJAX (4-3-3): Onana; Mazraoui, de Ligt, Blind, Tagliafico; de Jong, van de Beek, Schöne (73' Dolberg); Neres, Tadic, Ziyech. Allenatore: ten Hag.
REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Ramos, Varane, Reguilón; Kroos, Casemiro, Modric; Bale (61' Lucas Vazquez), Benzema (73' Asensio), Vinícius (81' Mariano Diaz). Allenatore: Solari.
Ammoniti: Ziyech (A), Reguilón (R), Lucas Vazquez (R), Sergio Ramos (R).
Vittoria del Real Madrid 2-1 in trasferta all'Amsterdam Arena. Ma a riempire gli occhi questa sera è stato soprattutto l'Ajax, riuscito nell'impresa di giocare in un modo quasi sublime per un'ora e di perdere contro una squadra, quella campione d'Europa e del mondo in carica, che fa dell'efficacia e del cinismo le proprie armi migliori. Cosi' e' finita 1-2, ma il Real nel primo tempo è stato in difficoltà come mai negli ultimi anni contro i biancorossi di Amsterdam bravissimi  per intensità, coraggio e gioco corale. Solo la prova monumentale di Sergio Ramos ha salvato la Casa Blanca, e c'è da aggiungere che nel primo tempo un gol l'Ajax lo aveva segnato: ma era destino che la Var facesse il proprio esordio in Champions proprio in un match della squadra più titolata, e a volte chiacchierata. Va detto che comunque, nella circostanza, la moviola ha fatto vedere, prima di tutti all'arbitro Skomina, che in effetti Tadic era in fuorigioco e aveva ostacolato Courtois in occasione del gol di Tagliafico. Ad aprire le marcature ha pensato Benzema al quarto d'ora della ripresa, dopo un irresistibile azione, e assist, di Vinicius. L'Ajax, meno brillante dei primi 45', non si è dato per vinto e ha pareggiato con Ziyech. Ma a 3' dalla fine Asensio ha riportato avanti il Real, come dire il trionfo del cinismo sul calcio spettacolo

Commenti

Post popolari in questo blog

Icardi Inter, rinnovo e prestito al PSG. Le ultimissime news di calciomercato

Juve, Dybala ora ride: con CR7 è a 10 gol. E con l’Empoli vola... I due attaccanti bianconeri già a 5 reti ciascuno. La Joya, col morale a mille, su un campo che ama

Juventus:la nuova maglia divide il popolo bianconero.