Post

Visualizzazione dei post da 2019

Dal Brasile:scambio PSG-Juve....Neymar per Dybala più 100 milioni.

Immagine
Le uniche cose certe sono due: Neymar vuole lasciare il Paris Saint Germain e il club francese deve vendere qualche giocatore per far cassa e mettersi in pace con il fair play finanziario. Come finirà? La soluzione arriva da una nota televisione brasiliana, Chiringuito Tv, che ieri pomeriggio ha lanciato una bomba degna del grande compianto Maurizio Mosca: Neymar va alla Juve per 100 milioni più Dybala. Vero? Falso? Verosimile? Cerchiamo di capirci qualcosa anche se è difficile. Neymar e il suo entourage si stanno agitando, hanno capito che tornare al Barcellona è complicato per i duecento milioni chiesti dal Psg, ma anche e soprattutto perché nel club blaugrana le resistenze non mancano dopo l’addio traumatico. Che fare? E’ venuto in mente di proporsi alla Juventus, un altro club che piace a Neymar, con grandi ambizioni, dove c’è già Ronaldo con il quale al brasiliano piacerebbe giocare. Il messaggio ai bianconeri è arrivato e siccome, ovvio, la Juventus non può spendere duecento mil…

Dal Brasile:scambio PSG-Juve....Neymar per Dybala più 100 milioni.

Immagine
Le uniche cose certe sono due: Neymar vuole lasciare il Paris Saint Germain e il club francese deve vendere qualche giocatore per far cassa e mettersi in pace con il fair play finanziario. Come finirà? La soluzione arriva da una nota televisione brasiliana, Chiringuito Tv, che ieri pomeriggio ha lanciato una bomba degna del grande compianto Maurizio Mosca: Neymar va alla Juve per 100 milioni più Dybala. Vero? Falso? Verosimile? Cerchiamo di capirci qualcosa anche se è difficile. Neymar e il suo entourage si stanno agitando, hanno capito che tornare al Barcellona è complicato per i duecento milioni chiesti dal Psg, ma anche e soprattutto perché nel club blaugrana le resistenze non mancano dopo l’addio traumatico. Che fare? E’ venuto in mente di proporsi alla Juventus, un altro club che piace a Neymar, con grandi ambizioni, dove c’è già Ronaldo con il quale al brasiliano piacerebbe giocare. Il messaggio ai bianconeri è arrivato e siccome, ovvio, la Juventus non può spendere duecento mil…

De Ligt alla Juve, prima giornata da bianconero. Ma slitta l'ufficialità

Immagine
Il difensore olandese è arrivato in mattinata al JMedical per sottoporsi alle visite di rito terminate intorno alle 16. De Ligt è stato accolto con grande entusiasmo da quasi 300 tifosi. Presente anche il suo agente Mino Raiola: "Ha il culto del lavoro di Nedved e la voglia di vincere di Ibrahimovic". Per l'ufficialità, però, bisognerà aspettare la mattina di giovedì. La presentazione alla stampa dovrebbe esserci, a questo punto, venerdì 19 luglio.

Non è ancora ufficialmente un giocatore della Juve, ma siccome anticipa sempre tutti, Matthijs de Ligt si è portato avanti e ha già vissuto la sua prima e rumorosa giornata da bianconero. In attesa di mettere nero su bianco (per l'appunto) il suo nome sul contratto che lo legherà alla Juventus per le prossime 5 stagioni a 7,5 milioni più bonus (tanti) all'anno e una clausola, esercitabile solo dall'inizio della terza stagione, di 150 milioni di euro. L'ufficialità era attesa già per la serata di martedì ma alcun…

Inter, Marotta "Icardi e Nainggolan fuori dal progetto". Intervista integrale

Immagine
Intervista a tutto campo a Beppe Marotta

Beppe Marotta, ci troviamo nella nuova sede dell'Inter, nel cuore di Milano. Il quartier generale è già da Champions League. Il resto della costruzione, a cominciare dalla squadra, a che punto del percorso si trova?

"Innanzitutto sono molto orgoglioso di far parte di questo progetto. Progetto che coinvolge Suning come modello vincente, la famiglia Zhang e soprattutto la storia dell'Inter. I valori sono rappresentati da questi trofei, i valori sono quelli che rappresentano poi il diritto da parte del management di scegliere gli uomini che accompagnano a questi obiettivi che sono soprattutto rappresentati dalla cultura della vittoria e del lavoro e soprattutto da un grande senso di appartenenza".

È un'Inter profondamente rinnovata già adesso rispetto a un anno fa. E i cambiamenti - dirigenza, comunicazione, sede, guida tecnica e naturalmente la squadra - non sono finiti. È una sorta di anno zero?

"Diciamo che è un punto d…

La rassegna stampa sportiva del 6 Luglio 2019

Immagine
Clicca sull' immagine per vedere tutte le copertine dei maggiori quotidiani sportivi europei⬆️⬆️⬆️

Buffon alla Juve, prenderà la 77. Ha rifiutato numero 1 e fascia da capitano

Immagine
Gigi Buffon è tornato alla Juventus, ma nella prossima stagione non vestirà nè la maglia numero 1 nè la fascia da capitano. Entrambe gli sono state offerte dai rispettivi "proprietari", Szczesny e Chiellini, ma lui ha rinunciato ringraziando, svelandolo nel corso di un'intervista allo Juve Store di Milano. "Vorrei ringraziare Tek e Giorgio che mi hanno offerto l'1 e la fascia ma io non sono qua per togliere qualcosa a qualcuno, sono qui per dare il mio contributo come ho sempre fatto per la squadra. Il portiere titolare della Juve deve avere l'1 e Chiello, che è mio fratello, deve essere capitano. Io penso di prendere il 77 che è nella mia storia e nella storia di Parma. Mi ha portato alla Juve ed è una cosa che mi ha suggestionato".
Obiettivi e traguardi

E' un Buffon che ha parlato anche dei suoi obiettivi per la prossima stagione, tra record da raggiungere e nuovi trofei a cui dare la caccia: "Il mio obiettivo è farmi trovare pronto. Non sono q…

Calciomercato Roma, visite mediche per Leonardo Spinazzola.Pellegrini alla Juventus

Immagine
Villa Stuart, l'esterno acquistato dalla Juventus si è sottoposto alle visite mediche di rito. Arriva alla Roma nella trattativa che ha portato in bianconero il classe 1999 Luca Pellegrini.

Leonardo Spinazzola è pronto a diventare un nuovo giocatore della Roma. Dopo la trattativa lampo tra i giallorossi e la Juventus, che ha contestualmente portato in bianconero il classe 1999 Luca Pellegrini (scambio tra club più 10 milioni di euro di conguaglio a favore della Juve), l’esterno ex Atalanta si è sottoposto nella mattinata di sabato 29 giugno alle visite medichedi rito presso la clinica Villa Stuart di Roma. Lì, Spinazzola è arrivato con una sciarpa giallorossa, sorridente e felice di cominciare la sua nuova avventura. Così come Pellegrini alla Juve, dovrebbe firmare un contratto di 5 anni, a condizioni migliori di quelle che gli offrivano i bianconeri. A Torino, complice un infortunio che lo ha costretto a stare out per la prima parte della stagione, Spinazzola ha collezionato solo …

Accordo raggiunto con De Ligt. Adesso si dovrà trattare con l'Ajax

Immagine
La Juventus avrebbe raggiunto un accordo di massima con Matthijs DeLigt. Una volta che è stata trovata l'intesa Raiola ha avvisato Overmars e adesso dovrà iniziare una trattativa con l'Ajax sulla base di 75 milioni che è la cifra che aveva garantito il Psg. A fare la differenza a favore della Juve rispetto ai francesi è stata la possibilità di inserire nel contratto di De Ligt una clausola rescissoria.
Matthijs de Ligt è sempre più vicino alla Juventus. La società bianconera ha infatti trovato con il difensore olandese dell'Ajax un'intesa di massima sull'ingaggio: contratto di 5 anni a 12 milioni a stagione, bonus compresi. La parte fissa dovrebbe essere di 8 milioni, più 4 milioni di bonus facilmente o difficilmente raggiungibili in base al rendimento del giocatore e agli obiettivi della squadra. Trovato l'accordo con de Ligt, adesso si apre la trattativa con l'Ajax. Mino Raiola, agente del giocatore, ha avvisato Mark Overmars, ds degli olandesi, dicendo d…

Il Mundo Deportivo: "De Ligt non ha scartato il Barcellona, Raiola spinge per Juve .

Immagine
Nonostante la Juventus sembra ormai in pole per Matthijs De Ligt, dalla Spagna il Mundo Deportivo parla di un'opzione Barcellona ancora possibile. Secondo quanto riporta il quotidiano catalano infatti il difensore olandese non avrebbe ancora scartato l'ipotesi blaugrana e non ha ancora deciso il suo futuro. Il suo agente Mino Raiola lo starebbe spingendo verso il trasferimento a Torino ma il suo ex compagno De Jong, già appdodato al Barcellona, e la famiglia vorrebbero che lui vestisse la maglia blaugrana nella prossima stagione.

La trattativa tra Matthijs de Ligt e la Juventus procede, con il prezzo del cartellino del difensore che balla tra i 65 e i 75 milioni di euro, ma i bianconeri devono cercare di accelerare i tempi di chiusura per evitare colpi di scena. In Spagna infatti assicurano che il Barcellona non avrebbe mollato la presa sul giocatore olandese classe 1999. Il capitano dell'Ajax è in vacanza, tra gli Stati Uniti e il mar dei Caraibi ma, secondo il Mundo Dep…

Sacchi su Sarri:parole al miele per il neo allenatore bianconero.

Immagine
Sacchi: "Sarri? La Juve può diventare come il mio Milan".


Durante un'intervista l'ex tecnico del Milan e della Nazionale Arrigo Sacchi. Ecco le sue parole:Su Sarri "E' una rivoluzione. Se Agnelli avrà pazienza e aiuterà il tecnico, perché ci saranno problemi, allora la Juve, con la qualità dei giocatori che ha, può diventare l'Ajax, il Milan o il Barcellona di qualche anno fa". Su Conte "Deve togliersi solo un pò di paura, togliere un giocatore in difesa. Anche quando giocavamo contro Careca e Maradona, giocavamo allo stesso modo, con due difensori. Poi se sei bravo, e Conte lo è, il giocatore in più lo trovi nel movimento, non nella staticità. Altrimenti giochi in dieci contro undici. Il coraggio, le idee, la bellezza, rendono l'uomo libero di pensare, di volare". Sul libro sul Milan dell'89 "Racconta di una squadra che si dice ci sia una connessione tra la grandezza del sogno e dei risultati. Mai nessuno di noi aveva sognato…

Slitta di qualche ora l'annuncio ma entro il fine settimana Pep Guardiola verrà presentato come nuovo allenatore della Juventus.

Immagine
Ci siamo!...entro il fine settimana Ci sarà il tanto agoniato annuncio di GUARDIOLA come nuovo allenatore della Juventus.
Oltre tutte le circostanze che non lasciano molto spazio a dubbi, riportate nel nostro articolo dell'altro giorno(clicca qui per leggerlo) c'è anche da considerare che dopo il fallimmento dell'ennesimo "Sarriday" sembra proprio che il tecnico ex Napoli  (ormai libero dal Chelsea) NON sarà l'allenatore della squadra bianconera di Torino.
Intanto Pep Guardiola è da Lunedì in Italia e come se non bastasse l Uefa ha oggi pubblicato un comunicato in cui dice esplicitamente che il ricorso del Manchester City non verrà accettato...
Se i conti tornano è giunto il momento di tirare le somme!



Italia Bosnia 2-1: Insigne gol e assist, Azzurri a punteggio pieno nel girone

Immagine
ITALIA-BOSNIA 2-1
32' Dzeko (B), 49' Insigne (I), 86' Verratti (I)

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Mancini (66' De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Emerson; Verratti, Jorginho, Barella; Bernardeschi (81' Belotti), Quagliarella (46' Chiesa), Insigne. Ct. Mancini

BOSNIA (4-3-3): Sehic; Todorovic, Bicakcic, Zukanovic, Civic (72' Nastic); Besic, Pjanic, Saric; Visca, Dzeko, Gojak (80' Cimirot). Ct. Prosinecki

A Torino gli Azzurri battono in rimonta la Bosnia di Dzeko e Pjanic nella quarta gara di qualificazioni a Euro 2020. Dzeko porta in vantaggio i suoi, nella ripresa capolavoro di Insigne che poi serve anche l'assist a Verratti per il gol-vittoria. Italia prima e imbattuta nel girone.


Cinquemila (invece di 2000) i biglietti concessi ai tifosi della Bosnia. E stasera allo Juve Stadium sembrava di essere a Sarajevo, visto che in realtà i tifosi della banda Prosinecki erano almeno 8-9mila. Insomma, azzurri in "trasferta", e per tutto il primo tempo in …

Juventus-Guardiola, entro le prossime 48 ore ci sarà l’annuncio!

Immagine
La news di ieri sull’organigramma dello staff di Sarri c’è stato consegnato da una persona vicina alla Juventus e può trattarsi di depistaggio. Rimangono tantissime conferme importanti dalle nostre fonti su Guardiola, che per noi è ancora il favorito numero uno. Le prime notizie sulla Juventus e Guardiola Il nostro primo articolo datato Juventus-Guardiola è dell’8 marzo 2019, quando Luigi Guelpa, giornalista de Il Giornale, intervenuto in diretta sulle frequenze di Radio CRC, ha lanciato l’indiscrezione di mercato sul futuro della panchina bianconera: “Ho saputo che Pep Guardiola avrebbe già raggiunto un accordo verbale con la Juventus per i prossimi 4 anni. È la stessa persona che mi disse che Ronaldo sarebbe andato alla Juve. Sarebbe un terremoto”. Con tutti i ragazzi della nostra redazione e le nostre fonti vicine alla Juventus e all’Adidas abbiamo cercato subito di verificare la notizia. Dalle nostre verifiche Agnelli vuole un sostituto di Allegri top coach che risponde al nome di…

Grecia-Italia 0-3: Azzurri a punteggio pieno nelle qualificazioni a Euro 2020

Immagine
Tutto facile per gli Azzurri di Roberto Mancini ad Atene, terza vittoria in altrettante gare sulla strada degli Europei 2020. Bastano 10 minuti nel primo tempo per superare la Grecia travolta dalle reti di Barella, Insigne e Bonucci. Italia che vola a 9 punti nel gruppo J in attesa della sfida di martedì a Torino contro la Bosnia, battuta 2-0 dalla Finlandia
GRECIA-ITALIA 0-3

23' Barella, 30' Insigne, 33' Bonucci

GRECIA (4-3-3): Barkas; Zeca, Manolas, Papastathopoulos, Stafylidis; Samaris (77' Bakasetas), Siovas, Kourbelis (46' Siopis); Masouras, Kolovos (46' Mavrias), Fortounis. Ct Anastasiadis


ITALIA (4-3-3): Sirigu; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Emerson (68' De Sciglio); Barella, Jorginho, Verratti (81' Pellegrini); Chiesa, Belotti (84' Bernardeschi), Insigne. Ct Mancini

Ammoniti: Samaris (G), Verratti (I), Masouras (G)




Tre vittorie su tre, undici gol segnati e un primato assoluto nel girone. Vola l’Italia di Roberto Mancini sulla strada degli Europei …

Barcellona, presentata la nuova maglia "a scacchi". E la Croazia risponde

Immagine
Il club blaugrana ha presentato ufficialmente la divisa che Messi e compagni indosseranno nel 2019/2020. Il rivoluzionario disegno "stile Croazia", mai visto prima nella storia del Barça, sostituisce le classiche strisce verticali. E proprio la federazione croata, su Instagram, ha risposto con ironia.



Un disegno a scacchi al posto delle classiche strisce verticali: il Barcellona abbandona la tradizione e presenta la nuova maglia "rivoluzionaria" che vestirà nella prossima stagione. Resta il blaugrana, ovviamente, ma la novità degli scacchi "stile Croazia" non può non sorprendere ed è destinata a scatenare il dibattito, dato che viene adottata per la prima volta nella storia del club.

Intanto, la prima risposta è arrivata proprio dalla Croazia, che degli scacchi ha fatto il proprio "marchio", attraverso un simpatico post su Instagram pubblicato sull'account ufficiale della federazione: "Bel tentativo, Barcellona, ma gli scacchi rossi e bia…

Tottenham Liverpool 0-2, gol e highlights della partita: ai Reds la sesta Champions League

Immagine
A Madrid apre la partita un rigore di Salah, assegnato dopo 21 secondi e realizzato dopo 108. Il Tottenham controlla il ritmo del gioco ma manca sempre il guizzo finale per il pari. A tre minuti dal novantesimo Origi trova il gol del raddoppio. Per il Liverpool è la sesta Champions, al terzo posto assoluto dietro solo a Milan (7) e Real (13), staccate a cinque Barça e Bayern. Primo titolo internazionale per Klopp.
TOTTENHAM-LIVERPOOL 0-2

2' rig. Salah, 87' Origi

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Sissoko (74' Dier), Winks (66' Lucas Moura); Alli (82' Llorente), Eriksen, Son; Kane. All. Pochettino




Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho, Wijnaldum (62' Milner); Salah, Firmino (58' Origi), Mané (90' J. Gomez). All. Klopp

Le note di You'll Never Walk Alone non erano mai state così alte da quasi quindici anni a questa parte. Prima Salah, poi Origi. Un cammino lungh…

Maurizio Sarri alla Juve: l'incontro con il Chelsea dà fiducia ai bianconeri. Le news

Immagine
Ore decisive per il futuro di Maurizio Sarri. L'allenatore, fresco del trionfo in Europa League con il Chelsea, si è visto con il suo agente, Fali Ramadani, il quale lo ha "preparato" a un incontro che poi l'allenatore ha avuto individualmente con Marina Granovskaia, plenipotenziaria di Abramovich per i Blues. In questo colloquio Sarri ha ribadito un concetto e una richiesta espressi già circa un mese fa: la sua decisione di lasciare il Chelsea e tornare in Italia. I motivi che stanno dietro questa volontà sono tecnici, personali e familiari, dettati anche dal suo modo di vedere il calcio. Quindi si tratta di una decisione che aveva già preso e che ha ribadito nell'incontro con Marina. Si è trattato di un confronto caratterizzato da grande complicità tra le parti, nessuna freddezza. Marina ha preso atto della richiesta (o esigenza) di Sarri e ha promesso di parlarne in tempi brevi con Abramovich, chiedendo qualche giorno di tempo. Anche per trovare un sostituto, …

La rassegna stampa di Lunedì 27 Maggio 2019

Immagine

Corsa Champions, calendario e combinazioni dell'ultima giornata

Immagine
A 90 minuti (e oltre) dal termine del campionato ci sono ancora 4 squadre in lizza per i due posti in Champions e i due in Europa League. Atalanta e Inter guidano il gruppo e dipendono da loro stesse, un punto dietro il Milan e tre sotto la Roma, che però può ancora sperare di arrivare al quarto posto in caso di particolari combinazioni di risultati. Andiamo a vedere nel dettaglio calendario, combinazioni e classifiche avulse.


questo campionato che, scudetto a parte, sembra non voler finire mai, ci saranno ancora tantissimi verdetti da decidere nell'ultima emozionante giornata di Serie A. La terza squadra che retocederà in B assieme a Chievo e Frosinone, le due che andranno in Europa League e le altre due che, insieme a bianconeri e Napoli, staccheranno il biglietto per la prossima edizione della Champions League. Grazie ai risultati dell'ultima giornata ci sono ancora quattro squadre teoricamente ancora tutte in corsa, con situazioni però diverse da caso a caso. L'Atalant…

Juventus, Dybala: "Voglio rimanere e Paratici lo sa. Ma non dipende solo da me"

Immagine
L’attaccante argentino ha parlato del suo futuro a margine di un evento commerciale: "Paratici già lo sa, io voglio continuare a giocare in bianconero. Ma non dipende solo da me, anche la società dovrà fare le sue scelte. Il nuovo allenatore? I tifosi vogliono il bel gioco"






L’ultima stagione non è stata la sua migliore alla Juventus. Più di qualche ombra per Paulo Dybala, per il quale si è anche ipotizzato un futuro lontano dal club bianconero. A dare forza a queste voci anche le parole del fratello Gustavo, che nel corso di un’intervista rilasciata in Argentina aveva parlato della voglia del numero 10 di cambiare aria. Ma a fare chiarezza sulla situazione è stato lo stesso Dybala: interveuto ai microfoni dei cronisti presenti a margine di un evento commerciale, l’attaccante argentino ha fatto il punto sul suo futuro. "L’ultima stagione credo sia stata come le altre – ha esordito Dybala -, tanti obiettivi a livello di gruppo li abbiamo raggiunti e quella è la cosa più im…

Calciomercato Juve, contatti per Milinkovic-Savic. Si tratta con la Lazio

Immagine
La Juventus è tornata in modo prepotente su Sergej Milinkovic-Savic. Gianluca Di Marzio riporta che ci sarebbe un'intesa di massima con il giocatore, obiettivo bianconero già negli anni scorsi, ma la Lazio adesso avrebbe aperto ad una sua cessione e quindi si va a trattare per quanto riguarda il cartellino ed eventuali contropartite tecniche.

La Juve va avanti in maniera molto concreta per quanto riguarda Milinkovic che può rappresentare uno dei colpi del mercato bianconero per quanto riguarda il centrocampo e quella mezzala di qualità e fisicità che la Juve cerca a prescindere da chi sarà l'allenatore.


Non è stata una stagione straordinaria quella del serbo (nonostante il premio MVP assegnatogli dalla Lega Serie A), quindi i compratori cercheranno di tenere il prezzo più basso rispetto alle cifre che chiedeva Lotito fino all'anno scorso (cifre che avevano superato i 100 milioni di euro) ma le parti si aggiorneranno presto perché la Juve ha già messo dei paletti importanti p…

Juventus Allegri: i veri motivi dell’addio

Immagine
Dopo cinque anni passati insieme a fine stagione si divideranno le strade dell'allenatore livornese e della scoeità bianconera. Una decisione arrivata dopo due giorni di incontri e che probabilmente si poteva anche intuire da alcuni indizi. Ma qual è il vero motivo della separazione?

La Juventus e Allegri hanno deciso: a fine stagione, dopo 5 anni passati insieme, le strade dell’allenatore e dei bianconeri si divideranno. La comunicazione ufficiale è arrivata questa mattina attraverso una nota abbastanza stringata, dopo due giorni di intensi confronti tra le parti in causa: Allegri da una parte e la società, nelle figura di Agnelli, Paratici e Nedved, dall’altra. Alla fine, dunque, l’intesa che inizialmente poteva sembrare facile da raggiungere non si è concretizzata. Ma allora qual è la vera motivazione alle spalle di questa decisione? Perché alla fine, anche se Allegri negli ultimissimi giorni aveva ribadito più volte di voler restare e di averlo comunicato al presidente, la pros…

Allegri: "Ci sono tutti i presupposti affinché io resti alla Juventus

Immagine
L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, intervistato da Rai Sport, ha commentato così la sconfitta di questa sera con la Juve: "La squadra non ha fatto male nel primo tempo se consideriamo il momento. Dobbiamo continuare a divertirci da qui alla fine del campionato". Allegri rimane alla Juve? "Tutti gli anni è così. Quando arriviamo in questo periodo partono i rumors. Tutti credono che io e la Juve non possiamo andare avanti, ma ci sono invece tutti i presupposti per farlo. Dobbiamo vederci e analizzare le strategie. La mia permanenza? Succederà, succederà".Mercato? "Di mercato non parlo, a questi ragazzi posso solo dire grazie per quello che hanno fatto in questa stagione. Non vediamo l'ora di festeggiare lo Scudetto coi nostri tifosi". Il battibecco CR7-Florenzi? "Sono cose che succedono in campo, Ronaldo era meno teso di Florenzi. Sono solo cavolate

Le prime pagine dei quotidiani sportivi del 8 maggio 2019

Immagine
Clicca sull'immagine per vedere tutte le prime pagine ⬆️⬆️⬆️

Liverpool Barcellona 4-0. Impresa Reds, Klopp in finale

Immagine
Clamorosa rimonta dei Reds nella semifinale di ritorno di Champions League, 4-0 al Barça dopo il 3-0 incassato al Camp Nou. Privi di Salah e Firmino ma subito avanti con Origi, i padroni di casa reggono l'urto di Messi e svoltano nella ripresa: doppietta di Wijnaldum in 122 secondi, poker di Origi al 79' che vale l'impresa. Barcellona eliminato, Liverpool in finale al Wanda Metropolitano contro la vincente di Ajax-Tottenham.
LIVERPOOL-BARCELLONA 4-0

7' e 79' Origi, 54' e 56' Wijnaldum

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, van Dijk, Robertson (46' Wijnaldum); Henderson, Fabinho, Milner; Shaqiri (90' Sturridge), Mané, Origi (85' Gomez). All. Klopp


BARCELLONA (4-3-3): ter Stegen; Sergi Roberto, Piquè, Lenglet, Alba; Rakitic (80' Malcom), Busquets, Vidal (65' Arthur); Messi, Suarez, Coutinho (60' Semedo). All. Valverde

Ammoniti: Fabinho (L), Busquets (B), Rakitic (B), Matip (L), Semedo (B)




Niente è impossibile ad Anfield, tantom…