Post

Visualizzazione dei post da dicembre 9, 2018

Juventus e Cuadrado ancora insieme, domani l'incontro decisivo

Immagine
Sembra ormai tutto fatto per il rinnovo di Juan Cuadrado con la Juventus. Come riportato da TMW, domani dovrebbe andare in scena l’incontro tra Fabio Paratici e l’agente del calciatore, Alessandro Lucci, per limare i dettagli relativi al nuovo accordo. Tutto lascia comunque pensare a un futuro del colombiano ancora in bianconero.

Non è ancora del tutto ultimato ma siamo molto vicini ". Cosi, pochi giorni fa, Fabio Paratici sul nuovo contratto di Juan Guillermo Cuadrado. Il colombiano è in scadenza con la Juventus ma il rinnovo è a un passo. Domani dovrebbe andare infatti in scena il contatto con l'agente Alessandro Lucci per limare i dettagli sul nuovo accordo. Per Cuadrado futuro ancora in bianconero.

Young Boys Juventus 2-1, gol e highlights. Doppietta di Hoarau, bianconeri ko ma primi nel girone

Immagine
I bianconeri, che due settimane fa avevano staccato il pass per gli ottavi di Champions, chiudono la fase a gironi perdendo sul campo dello Young Boys, ma passano ugualmente come primi grazie alla vittoria del Valencia sul Manchester United.
YOUNG BOYS-JUVENTUS 2-1

30' rig. Hoarau (Y), 68' Hoarau (Y), 80' Dybala (J)

YOUNG BOYS (4-3-3): Wolfli; Mbabu, Camara, Benito, Garcia; Sow (91' Wuthrich), Lauper, Aebisher; Ngamaleu (84' Schick), Hoarau, Fassnacht (80' Bertone). All: Seoane


JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado (23' Alex Sandro), Rugani, Bonucci, De Sciglio (72' Dybala); Bentancur, Pjanic (65' Emre Can), Bernardeschi; Douglas Costa, Mandzukic, Ronaldo. All. Allegri

Ammoniti: Camara (Y), Bernardeschi (J), Garcia (Y), Wolfli (Y)




Una sconfitta indolore, la seconda stagionale dopo quella contro il Manchester United, e la Juve passa il girone di Champions come prima. Un "grazie", da parte dei bianconeri, va al Valencia, che in casa batte 2-1 lo U…

Cristiano Ronaldo: "Juventus meglio del Real Madrid, ma Champions non sia ossessione. A Messi dico di venire in Italia"

Immagine
Il fenomeno portoghese si racconta. Fra il Real: “Che ormai è il passato” e la Juventus: “La scelta migliore che potessi fare. E’ il miglior gruppo in cui abbia giocato”. Infine anche la frecciatina a Messi: “Faccia come me, esca dalla Spagna e accetti la sfida” e la delusione per il Pallone d’Oro: “Lo meritavo, i numeri non mentono”


Sono passati già cinque mesi da quel famoso 10 luglio, ma Cristiano Ronaldo sembra essere arrivato alla Juventus da una vita. Lo dimostrano i numeri, quei 10 gol e sei assist con cui ha sempre portato bonus alla squadra in queste prime 19 partite stagionali fra campionato e Champions. Lo dimostrano anche i sorrisi con cui si allena, l’affiatamento con i compagni con i quali scende in campo. Insomma, dire che CR7 si è preso la Juve beh, non è un’esagerazione. E il trasferimento in Italia lo ha in qualche modo rigenerato. Il portoghese è consapevole di non avere ancora portato a termine la sua missione, di avere ancora dei record da scrivere e dei trofei da …