Post

Visualizzazione dei post da ottobre 7, 2018

Juventus e Cuadrado ancora insieme, domani l'incontro decisivo

Immagine
Sembra ormai tutto fatto per il rinnovo di Juan Cuadrado con la Juventus. Come riportato da TMW, domani dovrebbe andare in scena l’incontro tra Fabio Paratici e l’agente del calciatore, Alessandro Lucci, per limare i dettagli relativi al nuovo accordo. Tutto lascia comunque pensare a un futuro del colombiano ancora in bianconero.

Non è ancora del tutto ultimato ma siamo molto vicini ". Cosi, pochi giorni fa, Fabio Paratici sul nuovo contratto di Juan Guillermo Cuadrado. Il colombiano è in scadenza con la Juventus ma il rinnovo è a un passo. Domani dovrebbe andare infatti in scena il contatto con l'agente Alessandro Lucci per limare i dettagli sul nuovo accordo. Per Cuadrado futuro ancora in bianconero.

Champions, sospette combine in Psg-Stella Rossa: scommessi tra i 3 e i 5 milioni

Immagine
L’Equipe ha rivelato che il match tra i parigini e i serbi sarebbe finito sotto i riflettori delle autorità per una giocata fatta da un dirigente del club di Belgrado.
Potrebbe essere una semplice coincidenza, un tentativo di calunnia, oppure una frode milionaria. Resta il fatto che, secondo quanto rivelato oggi dall’Equipe, il 6-1 del Psg alla Stella Rossa del 3 ottobre in Champions è finito nel mirino dell’Uefa e degli inquirenti francesi che hanno aperto un’indagine per “frode aggravata e corruzione sportiva”. I sospetti si sono focalizzati su un dirigente del club serbo che avrebbe puntato tra i tre e i cinque milioni di euro su una sconfitta della sua squadra con cinque reti di scarto, coinvolgendo vari titolari.

La segnalazione era arrivata ai vertici Uefa prima della gara e valutata sufficientemente seria per allertare le autorità francesi. Gli inquirenti così hanno avviato un’indagine per intercettare il dirigente di Belgrado sospettato della frode. Secondo l’informatore rimast…

Le prime pagine dei quotidiani sportivi del 12 ottobre 2018

Immagine

Juve, Douglas Costa pronto per il Genoa

Immagine
Ha parlato Allegri: l'esterno brasiliano, che ha scontato le 4 giornate di squalifica in campionato, ha recuperato dall'infortunio rimediato a Valencia pochi giorni dopo il "famoso" sputo a Di Francesco. Da valutare, invece, Khedira.

Non lo vediamo in campo dal debutto in Champions della Juve, era lo scorso 19 settembre. I bianconeri, impegnati a Valencia nel primo match valido per la fase a gironi, persero nel giro di 7 minuti Douglas Costa per infortunio e Ronaldo per l'espulsione rimediata dopo lo "shampoo" a Murillo. Allegri aveva schierato l'esterno brasiliano dal primo minuto, al Mestalla, sapendo di non poter contare su di lui per le successive 4 partite di campionato. La squalifica del Giudice Sportivo - a cui non fece seguito alcun ricorso da parte della Juve - faceva riferimento allo sputo di Douglas Costa a Di Francesco, nel corso della partita dei bianconeri col Sassuolo, la domenica precedente all'impegno in Champions di Valencia. …

NAZIONALE Italia-Ucraina 1-1: in gol Bernardeschi e Malinovskyi nell'amichevole di Genova

Immagine
Gli azzurri rimandano ancora l'appuntamento con la vittoria che manca da quasi 5 mesi (l'ultima volta contro l'Arabia Saudita il 28 maggio). Domenica sera la sfida con la Polonia in Nations League.

Peccato. Italia bella, rinnovata (per otto undicesimi, rispetto alla gara di settembre contro il Portogallo) e coraggiosa con il tridente offensivo di Mancini, ma pure volenterosa ed efficace, che gioca e convince per un’ora. Alla fine, però, non basta per avere ragione di un’Ucraina che crea poco sino a metà gara, ma è abile a capitalizzare l’unica vera occasione della ripresa per rimediare alla rete iniziale di Bernardeschi.


DOPPIA FACCIA — Gli azzurri aggrediscono l’Ucraina e giocano un primo tempo da assoluti protagonisti. Manca solo il gol, negato dalle grandi parate di Pyatov, ma il vantaggio strameritato arriva comunque in avvio di ripresa con Bernardeschi. Dura, però, troppo poco, appena sette minuti, perchè su una palla al limite dell’area azzurra Malinovskyi è lesto a b…

Le prime pagine di mercoledì 10 ottobre 2018

Immagine

Verso Italia-Ucraina, Mancini: "Servono leader tecnici. Torna Verratti, è importante"

Immagine
Le parole del tecnico, alla vigilia dell'amichevole contro l'Ucraina. "Gioca il tridente, voglio vedere Verratti, Insigne e Bernardeschi vanno forte. Gigio in porta".


Italia-Ucraina a Marassi non è, lo sappiamo, soltanto una partita di calcio, un'amichevole. E' molto di più, quel "terribile" che Mancini pronuncia in conferenza stampa dopo aver visto da vicino quel che resta del ponte Morandi. "La tv non rende appieno l'idea: da vicino i pensieri si affollano. Ed è terribile". Domani si gioca, la Nazionale deve portare a Marassi tutta se stessa: il pallone, la voglia di giocar bene, l'entusiasmo, il sorriso, la solidarietà. Tutto quel che serve, per una città e per il gruppo azzurro che ha bisogno di un ritorno a qualcosa di positivo. Le parole del tecnico.


Mancini, sappiamo quanto lei ama Genova, la sua città. Che cosa prova?

"È' un sentimento generale, quando si arriva sul posto è una cosa terribile, vedere quel pezzo di po…

Le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi martedi 9 ottobre 2018

Immagine
CLICCA SULLA COPERTINA PER VEDERE TUTTI I QUOTIDIANI SPORTIVI DI OGGI ⬆️⬆️⬆️

CALCIO SERIE A Spal Inter 1-2: gol e highlights. Doppietta di Icardi, Antenucci sbaglia un rigore

Immagine
Due gol del fuoriclasse argentino permettono ai nerazzurri di espugnare il Mazza di Ferrara. La Spal era riuscita a pareggiare nella ripresa il momentaneo svantaggio con Paloschi dopo aver sbagliato un rigore (calciato fuori) con Antenucci. Nel finale ancora Maurito in rete per la sesta vittoria consecutiva tra campionato e Champions.
SPAL-INTER 1-2


14' e 78' Icardi, 71' Paloschi.


Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Djourou, Felipe; Lazzari, Missiroli (83' Moncini), Schiattarella, Valoti (79' Everton Luiz), Fares; Petagna, Antenucci (66' Paloschi). All. Semplici.


Inter (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino, Borja Valero (77' Lautaro Martinez); Keita (66' Politano), Nainggolan, Perisic; Icardi (82' Gagliardini). All. Spalletti













In tutta onestà la Spal avrebbe meritato di non perdere. Forse una vittoria sarebbe stato un risultato troppo grande per la squadra di Semplici ma la sconfitta, peraltro di misura, non ci sta. L'Inter por…

Le prime pagine del 7 ottobre 2018

Immagine

CALCIO SERIE A Udinese Juve 0-2: gol e highlights. Reti di Bentancur e Ronaldo. Decima vittoria per Allegri

Immagine
Allegri centra l’ottava vittoria su otto in campionato e l’allungo momentaneo a +9 sulla seconda. Alla Dacia Arena decidono Bentancur e Cristiano Ronaldo: tantissime le palle gol per la Juve e almeno tre i miracoli di Scuffet. Nel primo tempo infortunio per Matuidi. Per l’Udinese terzo ko consecutivo, e dopo la sosta c'è il Napoli.
UDINESE-JUVENTUS 0-2





33' Bentancur, 37' Ronaldo

tabellino


Udinese (4-1-4-1): Scuffet; Larsen, Troost-Ekong, Nuytinck, Samir; Behrami (62' Pussetto); Barak (75' Teodorczyk), Fofana, Mandragora, De Paul; Lasagna (86' Vizeu). Allenatore: Velazquez

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (89' Barzagli), Matuidi (46' Can); Dybala (66' Bernardeschi); Mandzukic, Ronaldo. Allenatore: Allegri

Ammoniti: De Paul (U), Samir (U), Lasagna (U), Mandzukic (J)




Juve dieci e lode, sempre più unica in Europa e sempre più prima in Italia. Dieci vinte su dieci in stagione che sono otto su otto in …