Post

Visualizzazione dei post da agosto 5, 2018

Dal Brasile:scambio PSG-Juve....Neymar per Dybala più 100 milioni.

Immagine
Le uniche cose certe sono due: Neymar vuole lasciare il Paris Saint Germain e il club francese deve vendere qualche giocatore per far cassa e mettersi in pace con il fair play finanziario. Come finirà? La soluzione arriva da una nota televisione brasiliana, Chiringuito Tv, che ieri pomeriggio ha lanciato una bomba degna del grande compianto Maurizio Mosca: Neymar va alla Juve per 100 milioni più Dybala. Vero? Falso? Verosimile? Cerchiamo di capirci qualcosa anche se è difficile. Neymar e il suo entourage si stanno agitando, hanno capito che tornare al Barcellona è complicato per i duecento milioni chiesti dal Psg, ma anche e soprattutto perché nel club blaugrana le resistenze non mancano dopo l’addio traumatico. Che fare? E’ venuto in mente di proporsi alla Juventus, un altro club che piace a Neymar, con grandi ambizioni, dove c’è già Ronaldo con il quale al brasiliano piacerebbe giocare. Il messaggio ai bianconeri è arrivato e siccome, ovvio, la Juventus non può spendere duecento mil…

Real Madrid Milan 3-1

Immagine
Guarda tutti i goal

Real formato Supercoppa, ma il Milan non ha certo sfigurato. A quattro giorni dal derby “Europeo” contro l’Atletico Lopetegui sfrutta il test rossonero come fosse una partita ufficiale. Dentro tutti i top e i titolarissimi (salvo Modric, poi dentro a metà ripresa). Il tridente scelto è Asensio-Benzema-Bale, mentre Gattuso manda in campo il Pipita per la prima volta con la maglia rossonera. Con lui Borini (e non Calhanoglu) e Suso. L’altro grande assente è Caldara, in favore di Musacchio. In un Milan che gioca un ottimo primo tempo, pur venendo beffato a inizio e fine frazione da Benzema e Bale. In mezzo il pari di Higuain, che fa già valere tutto il suo peso. Si abbassa, apre il gioco, fa salire la squadra. Ma soprattutto segna. Alla prima occasione e trasformando una palla morta nel pareggio. Nella ripresa i cambi stravolgono le squadre, e rimane il test della prima ora di gioco. Da segnalare l’esordio di Caldara in difesa e l’ovazione all’ingresso in campo per Mo…

Wolfsburg-Napoli 3-1: gli azzurri trovano il gol con Milik. Doppietta di Mehmedi

Immagine
Dopo aver battuto il Borussia Dortmund 3-1, il Napoli non si ripete contro i tedeschi del Wolfsburg. Prima il gol di Brekalo, poi il pareggio di Milik nel momento migliore degli azzurri che si lasciano sorprendere da Mehmedi, autore di una doppietta nel giro di due minuti. Ancelotti conclude la tournée estiva delle amichevoli con una sconfitta e una certezza: preparare la prima di campionato contro la Lazio di Inzaghi.
Il Wolfsburg parte bene con Steffen, ma Mario Rui lo anticipa e devia la palla in calcio d'angolo. Il Napoli entra in partita più tardi e prova a rispondere con Milik che trova la deviazione della difesa del Wolfsburg. Poi ci riprova Callejon col destro, senza sbloccare il match. Al 28' salvataggio di Karnezis su Weghorst che salta Koulibaly e cerca il gol. Ancelotti può tirare un sospiro di sollievo, anche perché il Napoli accelera con Insigne per Callejon, al centro c'è Milik, ma Casteels non si lascia sorprendere. Dopo una palla persa male da Zielinski, …

Il punto sul "caso Modric"

Immagine
Mentre da Madrid nessuno si sbilancia, gli agenti di Modric hanno ribadito la volontà del giocatore di lasciare il Real. Per una questione di stimoli, non di soldi. Ma il tempo stringe: la deadline è lunedì, prima della partenza per la supercoppa Europea.


Florentino Perez sceglie il silenzio sulla vicenda. Non ne parla in conferenza stampa, non rilascia dichiarazioni. Per giorni i quotidiani di riferimento di Madrid hanno accuratamente evitato di riportare la vicenda Modric in prima pagina, salvo poi uscirci stamattina con il rinnovo in vista. Nella stessa giornata di ieri però gli agenti di Modric si sono visti con Florentino e in mattinata gli hanno riferito che la loro posizione non è cambiata, andando poi a pranzo con Luka. Il problema non sono i soldi, sono gli stimoli. Modric, forte di una promessa di Florentino, vuole andare via e non ha certo detto sì alla proposta di rinnovo di contratto. Ma il Real non ne vuole proprio sentir parlare. E così fa muro. Singolare però che lo st…

I quotidiani sportivi di oggi

Immagine

Manchester United Leicester 2-1, Pogba regala tre punti a Mourinho. Non basta Vardy: gol e highlights

Immagine
Guarda la sintesi

Parte con 3 punti la stagione di José Mourinho. 2-1 il risultato finale ai danni del Leicester nell’anticipo della prima giornata di Premier League. Una gara messa subito in discesa dal Manchester, grazie alla rete dal dischetto di Pogba, ma che diventa gradualmente più complicata a causa della scarsa verve dalla trequarti in su dei Red Devils. Dall’altra parte invece gli uomini di Puel alzano la pressione, offrono buone combinazioni sulle corsie esterne ma non riescono quasi mai a trovare il guizzo giusto nei pressi della porta di de Gea. Nonostante la prova non brillante lo United trova il raddoppio nel finale e porta a casa la vittoria guardando, almeno per una notte, tutti dall’alto in basso in classifica. Per il futuro però ci sarà ancora da lavorare. Il Leicester invece, sebbene torni con zero punti in cassaforte, mette già in evidenza alcune cose interessanti per un campionato che potrà togliere loro grandi soddisfazioni e rimpiange il gol di Vardy arrivato tr…

Calciomercato 2018 controtendenza rispetto al recente passato

Immagine
Il calciomercato sembrerebbe essere cambiato: nella sessione estiva 2018 (ancora in corso) sono stati praticamente nulli i movimenti dei grandi attaccanti. Solo il "colpo del secolo", Cristiano Ronaldo, ha cambiato squadra, portando così Gonzalo Higuain via dalla Juventus, mentre le big mondiali hanno investito in altri ruoli. Il 9 non va più di moda?
Una tendenza assodata del calciomercato estivo 2018: il centravanti sembra non vada più di moda. Le big europee, infatti, non investono sulle punte. Non perché non ci siano (anzi), più che altro perché tanti club non si privano facilmente dei propri talentissimi al centro dell'attacco e, allo stesso tempo, le alternative/possibili sostituti costano tanto. In un'estate (quella del Mondiale) in cui i portieri costano tra i 60 e gli 80 milioni di euro, i centrocampisti centrali arrivano a 60 milioni di euro e gli esterni offensivi come Mahrez e Lemar vengono pagati quasi 70 milioni di euro, spicca CR7.
Sì, sempre Cristiano R…

Il Barcellona spera ancora per Pogba

Immagine
La chiusura del mercato in entrata in
Premier League e il mancato acquisto di un altro centrocampista in casa Manchester Unitedpotrebbero svantaggiare in partenza l’operazione che vorrebbe Paul Pogba al Barcellona entro la fine di questa finestra di mercato. La speranza del club blaugrana di vedere in Spagna il 25enne francese c’è ed è ancora piuttosto forte. Secondo quanto scrive il Mundo Deportivo, infatti, esistono ancora dei fattori interni alle vicende dei Red Devils, che potrebbero cambiare le carte in tavola e favorire la buona riuscita dell’operazione. STRAPPO – Uno dei motivi per cui il Barcellona crede di poter acquistare Pogba, è senza dubbio il rapporto ai limiti del quieto vivere con José Mourinho. I rapporti tra il francese e il tecnico portoghese non sono mai stati idilliaci e nell’ultimo periodo sono addirittura peggiorati, a causa anche del procuratore dell’ex Juventus Mino Raiola. VOLONTA’ – Pogba vuole lasciare lo United e sia lui che il suo agente stanno lavorando…

Su Instagram LeBron James debutta in maglia Lakers

Immagine
Dopo la grande attesa, ecco finalmente le prime immagini di LeBron James in maglia gialloviola, anticipate proprio dal Re dalle sue Instagram Stories. Poi il primo allenamento con i nuovi compagni, a oltre un mese e mezzo di distanza dal training camp.

Prima il giallo e poi il viola: LeBron James ha condiviso le prime immagini con la nuova maglia direttamente dal suo account Instagram, prima di scendere in campo per il primo allenamento con i Lakers.

Calciomercato Milan, André Silva a un passo dal Siviglia. E la sua maglia sparisce dallo store

Immagine
André Silva è sempre più vicino al Siviglia. Accordo praticamente raggiunto secondo AS, con l'attaccante che dovrebbe trasferirsi in Spagna in prestito: si discute ancora sui dettagli, la formula potrebbe prevedere il diritto o l'obbligo di riscatto a favore degli andalusi. André Silva avrebbe dato il suo assenso tramite l'agente Mendes, ora la palla passa a Leonardo: nelle prossime ore potrebbe esserci la fumata bianca. Nel frattempo arriva un ulteriore indizio, questa volta dal sito ufficiale del Milan: dallo store rossonero è infatti sparita la maglia del portoghese, la numero 69.

Real Madrid, Courtois si presenta: "Giocare qui è il mio sogno da bambino"

Immagine
Un sogno che si realizza". Si è presentato così Thibaut Courtois ai nuovi tifosi del Real Madrid dopo il trasferimento concluso dal Chelsea per 40 milioni. Un passaggio atteso a lungo in queste settimane e che si è concretizzato solo dopo che i Blues hanno completato l'acquisto record di Kepa. Il belga non ha dimenticato i suoi trascorsi sull'altra sponda di Madrid, quella dell'Atletico, e l'ha anche sottolineato in conferenza stampa, ma è pronto a dare un calcio netto al passato per cominciare questo nuova sfida: "È un onore per me essere qui - ha dichiarato poi Courtois -. Difendere la porta del miglior club del mondo è motivo di orgoglio e responsabilità per me. Ho lavorato duramente per arrivare in questa squadra. Quando ero bambino sognavo che questo momento potesse accadere. In passato sono stato un rivale del Real, ora difenderò questi colori: sono uno di voi. Grazie a tutti quelli che hanno permesso di poter realizzare questo mio sogno, dal presidente…

Boateng-Bayern: prove di addio. C'è il Psg, rifiutato il Manchester United

Immagine
Addio annunciato, eppure non scontato. Dopo sette anni Jerome Boateng vuole lasciare il Bayern Monaco. In Baviera ha vinto tutto (sei campionati e il triplete nel 2013), ha bisogno di nuovi stimoli. In realtà il difensore tedesco, che non aveva un ottimo rapporto con Ancelotti, aveva chiesto la cessione già un anno fa, ma Rummenigge e Hoeness erano riusciti a trattenerlo. Nelle ultime settimane però i dirigenti del Bayern hanno più volte ammesso che il giocatore ha nuovamente chiesto di poter lasciare il club e che loro, se arrivasse un'offerta congrua (almeno 50 milioni) non lo tratterrebbero. Questo anche perché i bavaresi sono convinti di avere il sostituto naturale di Boateng in casa: Niklas Süle l'anno scorso ha dimostrato di essere all'altezza, mentre Jerome, che anche al Mondiale ha deluso, appare sempre più spento. Specie in Bundesliga, nella passata stagione, ha commesso qualche errore banale, disattenzioni non da lui. Un trasferimento può quindi far bene a tutti.…

Allegri al lavoro con Ronaldo

Immagine
Reduci dalla tournée americana e dal Mondiale hanno lavorato per la prima volta insieme: clima disteso e tifosi in estasi per CR7. Douglas: “Non ci possiamo nascondere”
La Juventus da oggi fa sul serio. Per la prima volta la squadra ha lavorato al completo: mancava solo il campione del mondo Blaise Matuidi, atteso a Torino venerdì. Il gruppo di calciatori reduci dal Mondiale e Bonucci si sono infatti ricongiunti con i reduci dalla tournée americana. Allegri ha potuto riabbracciare questa mattina anche Mario Mandzukic dopo le visite mediche di rito al J Medical.
 In un pomeriggio caldissimo a Torino, ad attendere il gruppo c’erano circa 300 tifosi. La loro attenzione è stata catturata dalle macchine dei giocatori: il più acclamato è stato naturalmente Cristiano Ronaldo, arrivato alla Continassa intorno alle 17. Alle 18 ha preso il via la seduta di allenamento, terminato dopo un’ora e mezza abbondante. Sabato prossimo, il 18 agosto, sarà già tempo di debutto in campionato sul campo del Ch…

Milan, terminato l'incontro per Bakayoko

Immagine
Il 23enne francese è l'obiettivo numero uno e in queste ore ci sono stati nuovi contatti positivi tra le parti per limare gli ultimi aspetti contrattuali. Si lavora sulla base di un prestito con diritto di riscatto. Il giocatore piace anche a Borussia Dortmund ed Everton.
Il Milan vuole rinforzare il suo centrocampo e punta dritto su Bakayoko del Chelsea.Il 23enne francese è l'obiettivo numero uno e in queste ore a Milano il fratello-agente e l'intermediario sono stati a colloquio con la dirigenza rossonera per limare gli ultimi aspetti contrattuali. Incontro positivo e parti più vicine. Si lavora sulla base di un prestito con diritto di riscatto. La trattativa procede quindi molto bene nonostante la concorrenza di Borussia Dortmund ed Everton. Un anno fa, Bakayoko, è stato preso dal Chelsea che lo ha pagato 40 milioni dal Monaco.

Modric-Inter: attesa per l'incontro con Florentino Perez e il Real

Immagine
Luka Modric continua a essere il sogno di fine mercato dell'Inter. Il croato è a Madrid da una manciata di ore, in tempo per il primo allenamento delle 10 a Valdebebas con la maglia del Real, almeno per ora, il suo club di appartenenza. Ma è nelle prossime ore che l'Inter capirà se può affondare il colpaccio di agosto o meno: atteso infatti il faccia a faccia decisivo con Florentino Perez, che non dovrebbe avvenire però nella giornata di oggi. Nel pomeriggio ci sarà un primo colloquio con José Angel Sanchez, numero due del club, ma il centrocampista croato insiste per vedere Florentino Perez e tutto fa pensare che il summit decisivo sarà domani. Un accordo fra gentiluomini Modric rivendicherà un accordo privato raggiunto tempo fa col presidente, ossia che sarebbe stato lasciato libero in caso di esplicita richiesta. Gli agenti di Luka Modric si aspettano che Perez rispetti questo impegno e sono anche loro nella capitale spagnola per seguire gli sviluppi da vicino. L'Inter …

Borussia Dortmund-Napoli 1-3: decidono i gol di Milik, Maksimovic e Callejon

Guarda gli highlights
Dopo il 5-0 subito a Dublino contro il Liverpool, il Napoli si riscatta nell'altra amichevole di lusso contro il Borussia Dortmund. A San Gallo, Carlo Ancelotti vince 3-1, con le reti di Milik, Maksimovic e Callejon che battono i tedeschi, in gol con Philipp. Il Napoli parte bene in questa amichevole di San Gallo. Ancelotti rivoluziona la formazione rispetto alla manita subita contro il Liverpool e punta sulla coppia Maksimovic-Chiriches al centro della difesa, con Hysaj a destra e Mario Rui a sinistra, mentre a centrocampo la regia è in mano a Diawara, con Allan e Rog esterni. Tridente con Verdi e Ounas al servizio di Milik. In porta, Karnezis. Il Napoli sblocca subito il match. Milik, con una conclusione dalla distanza, porta gli azzurri in vantaggio al 7’. Pochi minuti dopo, esattamente al 13', è vicino al pareggio il Borussia Dortmund, su errore di Rog: destro di Dahoud che scheggia la traversa. Dopo una grande giocata di Pulisic, Philipp mette la sf…

Buffon si sbilancia:"Mbappé? Può diventare come Pelé e Maradona"

Immagine
Gli è bastato un mese per aggiungere una nuova riga sul suo lungo curriculum. Gianluigi Buffon a 40 anni ha già vinto la Supercoppa di Francia, sabato, ma non è ancora sazio di vittorie. L'ex bianconero ha scelto il Psg anche per trasmettere quel patrimonio fatto di parate e di grandi partite, accumulato in una carriera ventennale, tra Parma e soprattutto Juventus. E si confessa in una lunga intervista al magazine del suo nuovo club, nelle edicole francesi con un numero che in copertina mette insieme Mbappé, campione del Mondo, e Buffon. Titolo trionfale: "Classe mondiale". Ecco alcune anticipazioni in esclusiva.
Ad intervistare il portiere, un ex collega, ex del Psg, Jérome Alonso. E Gigi inizia con qualche aneddoto degli albori della lunga carriera. Di quando da ragazzino giocava libero, e tale ruolo gli permise di capire meglio i meccanismi difensivi. O di quando adolescente, nel 1992, partecipò a un torneo francese, con il Parma. Finì che in finale parò 3-4 rigori in …

Modric accetta l'offerta dell' Inter ma il Real non ci sta

Immagine
Modric è seriamente tentato dall’offerta dell’Inter e i suoi agenti stanno spingendo affinché si trasferisca in Italia, esattamente come fatto da Jorge Mendes con Cristiano Ronaldo. L’offerta per il Real è di prestito a 15 milioni di euro e riscatto a 20 milioni, una cifra molto bassa per il centrocampista più forte del mondo. Ma il Real Madrid sta minacciando i nerazzurri di rivolgersi alla Uefa per violazione del Fair Play Finanziario. Secondo le merengues, l’Inter avrebbe intenzione di pagare parte dell’ingaggio di Modric con soldi direttamente provenienti dalle sponsorizzazioni di Suning, più o meno come fatto dal Psg con Neymar e Mbappé i contratti firmati con il Qatar. Ma prima di arrivare a questa misura estrema, il Real vuole parlare con Modric, che ha per le mani un’offerta di 10 milioni netti per 4 anni più la possibilità di chiudere la carriera in Cina con un altro ingaggio monstre”, scrive El Mundo

“Ma c’è un altro motivo che spinge Modric all’Inter ed è un motivo fiscale. …

I giornali di oggi

Immagine
Sfoglia le
Prime pagine


Dialogo Inter-Monaco, sul piatto Keita e Dalbert o Candreva. Ma anche senza scambio

Immagine
All’Inter piace molto Keita Baldé, che era stato a un passo la scorsa estate, prima dell’irruzione del club di Rybolovlev nelle ultime ore di mercato. Il Monaco è fortemente interessato a Dalbert (ma attenzione al possibile inserimento di Candreva nell’operazione), una trattativa che va avanti da settimane senza uno sbocco autentico. Tra l’altro Spalletti non disdegnerebbe una conferma dello stesso Dalbert, perché consapevole di un rendimento migliore rispetto alla prima, sbiadita, stagione in nerazzurro. Si sta provando a capire la fattibilità dello scambio, ma nello stesso tempo l’Inter ha intenzione di andare fino in fondo per Keita, puntando sul fatto che l’ex Lazio ritenga ormai al capolinea la sua già brevissima esperienza con il Monaco. Spalletti sarebbe entusiasta, l’aveva già messo nei primi posti della lista, ricordando soprattutto quel derby capitolino che vide il senegalese come protagonista. Per Spalletti sarebbe una fantastica soluzione in nome della duttilità per tutti …

Kovacic non si allena: vuole la cessione,le italiane stanno alla finestra

Immagine
Rientrato al centro sportivo di Valdebebas dopo le vacanze post-Mondiali, l’ex centrocampista dell’Inter ha deciso di non allenarsi con i Blancos finché il suo futuro non sarà chiaro. Il Real ha dichiarato incedibile il croato, che però vuole soltanto andare via per trovare maggiore continuità.
Una volontà precisa, lasciare il Real Madrid. E’ deciso Mateo Kovacic, che dopo aver goduto delle vacanze post-Mondiali è rientrato al centro sportivo di Valdebebas, dove il club spagnolo si sta allenando agli ordini del nuovo allenatore Lopetegui in vista della prossima stagione. Una decisone presa e comunicata al suo club da tempo quella del centrocampista croato, in cerca di maggiore continuità: una situazione che si è sviluppata ulteriormente nella mattinata di lunedì, quando Kovacic ha parlato nuovamente con i vertici del Real. Al termine dell’incontro l’ex giocatore dell’Inter ha deciso di non scendere in campo con i Blancos per l’allenamento: un gesto eclatante per chiarire una volta di …

Maldini al centro del nuovo progetto Milan

Immagine
Nel giro di poche settimane in casa rossonera è cambiato tutto, ma il ritorno di Paolo Maldini in società è un certificato di "rossonerità" sul progetto di Elliott.
Rispetto a un mese fa i tifosi rossoneri sembrano vivere in un’altra epoca. Si parlava di fidejussioni, trasferimenti bancari, aumenti di capitale, Europa bloccata. Ora si guarda al futuro con una serenità e una consapevolezza completamente diverse. E l’arrivo di Paolo Maldini è uno dei motivi. Perché proprio lo stesso Capitano aveva declinato, nonostante il grande pressing, le avances di Fassone per entrare a far parte del Milan targato Yonghong Li gettando e seminando i primi (o secondi, dipende dalla vostra sensibilità) dubbi sulla solidità del progetto cinese. Aver accettato ora è come se fosse una certificazione di “rossonerità” sul disegno Elliott. È vero: il suo ruolo, almeno nella specifica ufficiale, non è chiaro né immediato. Ma questo sembra il Milan dei milanisti, molto di più di quello della passata s…

Nikola Kalinic va all'Atletico Madrid e saluta il Milan

Immagine
La partenza di Gameiro, direzione Valencia, libera un posto in attacco nella squadra di Simeone: un posto che sarà occupato da Kalinic. L'attaccante croato si appresta a lasciare il Milan dopo un solo anno, trattativa alle battute finali.
Nikola Kalinic è ad un passo dall’Atletico Madrid. L’attaccante croato, più volte accostato ai Colchoneros durante questa finestra di calciomercato, adesso sembra davvero in procinto di lasciare il Milan dopo una sola stagione. Tra i rossoneri e l’Atletico, infatti, ci sono stati nuovi contatti positivi in queste ore e l’affare è ormai alle battute finali. Kalinic è reduce da una stagione deludente e concusa con 6 gol all'attivo e complice l'arrivo a Milano di Gonzalo Higuain è destinato a cambiare maglia. Operazione in chiusura, dunque, anche perché la squadra del Cholo Simeone ha contestualmente ceduto Kevin Gameiro al Valencia.

Ronaldo, il fratello è sicuro: "Alla Juve farà la storia"

Immagine
Hugo Aveiro, il fratello maggiore di CR7, ha avuto una vita turbolenta e Ronaldo stesso l’ha tirato su dall’abisso prima che precipitasse. Pare che abbiano fatto un patto di sangue prima della finale di Champions 2014 contro l’Atletico: "Se io la vinco, tu la smetti di bere", avrebbe detto Cristiano. Oggi una copia della Coppa sta nel suo museo nel cuore di Funchal. Lo dirige proprio Hugo, che ormai sta bene. Dentro al Museo trovi di tutto, dai palloni portati a casa dopo ogni tripletta alle maglie storiche, ma nella cassaforte dei ricordi c’è una novità aggiunta da poco.
Come lo ha sentito in questi primi giorni bianconeri?