Juve il punto della situazione dopo la sconfitta di Lione.

Immagine
La squadra di Sarri ha perso l'andata degli ottavi di finale a Lione per 1-0 e sarà chiamata alla rimonta all'Allianz Stadium. L'analisi sul momento dei bianconeri che si intreccia con quella dell'inizio della stagione.
Quello che vorrei vedere dalla Juventus è la capacità di andare a tutta birra dal 1’ al 90’ senza fare calcoli, senza pigrizie o altro. Sapete che le grandi squadre d’Europa vincono le partite, soprattutto magari quelle facili di campionato o anche in Champions, con 4 gol di scarto? Sapete quante volte il Bayern quest’anno ha vinto con 4 o più gol di scarto? Nove volte. E quante volte l'hanno fatto il Psg o il Borussia Dortmund? Sette volte. L’Atalanta, per dirne una, quattro volte ha vinto con uno o più gol di scarto. La Juve soltanto una (il 4-0 al Cagliari): è l’unica occasione in cui è andata a tutta birra dall’inizio alla fine, mentre invece 16 volte ha vinto con un solo gol di scarto. C’è una pigrizia/avarizia che secondo me questa squadra deve…

Roma-Inter 2-2: gol e highlights: a segno Keita, Under, Icardi e Kolarov su rigore


Partita dalle mille emozioni all'Olimpico: l'Inter sblocca il risultato con Keita nel primo tempo, in cui i padroni di casa colpiscono un palo con Florenzi e si vedono negare un rigore su Zaniolo. Nella ripresa un missile di Under pareggia momentaneamente i conti, i nerazzurri vanno nuovamente avanti con uno stacco imperioso di Icardi ma Kolarov firma il definitivo 2-2 dal dischetto. Totti nel post-partita: "Una vergogna che non sia intervenuto il Var"

ROMA-INTER 2-2

37' Keita (I), 51' Under (R), 66' Icardi (I), 74' rig. Kolarov (R)
Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon (69' Kluivert), Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Florenzi, Zaniolo (77' Perotti), Under (83' Pastore); Schick. All. Di Francesco
Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Borja Valero (80' Vecino), Brozovic, Joao Mario; Perisic (80' Martinez), Icardi, Keita (62' Politano). All. Spalletti
Ammoniti: Asamoah (I), Kolarov (R)

Partita spettacolare all'Olimpico, ricca di gol e emozioni, non priva di polemiche. Due gol per parte, l'ultimo su rigore. Ma è proprio un rigore, non concesso, a far protestare i padroni di casa: l'episodio "incriminato" è nel primo tempo, quando un contatto tra D'Ambrosio e Zaniolo in area di rigore non viene preso in considerazione nemmeno per una Var review. Al di là delle proteste per questa decisione dell'arbitro, la partita è stata molto corretta: un solo ammonito per parte. In classifica un punto per Di Francesco e uno per Spalletti, con l'Inter che affianca momentaneamente il Napoli, atteso dall'Atalanta nel Monday Night. I giallorossi si portano invece a quota 20 punti, al settimo posto in classifica. Roma-Inter verrà ricordata per il gran gol di Under, quello del momentaneo 1-1, ma anche per l'ennesimo timbro di Icardi: Maurito ultimamente è abituato a segnare all'Olimpico, stadio in cui ha messo a segno 6 gol nelle ultime quattro partite. L'altra buona notizia per Spalletti, seppur non soddisfatto del risultato, arriva da Keita, lanciato dal 1' e ancora una volta a segno. Quanto di bello ha offerto il campo, però, viene oscurato dalle polemiche del post-partita. Garbato ma allo stesso tempo duro lo sfogo di Totti: "Una vergogna che non sia intervenuto il Var: Fabbri stava guardando un'altra partita". La leggenda giallorossa fa notare come dal rigore negato alla Roma sia nato il vantaggio dell'Inter, condizionando l'andamento della gara.

Commenti

Post popolari in questo blog

Juve il punto della situazione dopo la sconfitta di Lione.

Juve e Barcellona starebbero parlando di un possibile scambio Rakitic - Bernardeschi

Inter, Nainggolan in discoteca con Corona. E i social si infiammano