Juventus, intervento perfettamente riuscito per Chiellini: rientro previsto fra sei mesi

Immagine
Il capitano bianconero si è sottoposto questo pomeriggio ad intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato del ginocchio destro. Operazione perfettamente riuscita. Tempi di recupero stimati in sei mesi.

eseguito presso la clinica Hochrum di Innsbruck dal professor Christian Fink alla presenza del medico sociale della Juventus dott. Tzouroudis, è perfettamente riuscito e i tempi di recupero previsti sono di circa 6 mesi. Insomma, la rincorsa verso il rientro è ufficialmente partita. A 35 anni non sarà semplice, ma Chiellini è pronto all'ennesima battaglia della sua carriera. E chissà che non possa tornare al top per aiutare i suoi compagni nella seconda parte di stagione, quella più importante, oltre che per convincere Mancini in ottica Euro 2020.
La sua presenza contro il Napoli

Nell'ultimo match giocato dalla Juventus, quello contro il Napoli, Chiellini non ha potuto prendere posto in campo. Lo ha fatto in panchina, nonostante fossero passate solo 24 ore dal ter…

Udinese Milan 0-1: gol e highlights. Decide Romagnoli al 97', Higuain infortunato

Risultati immagini per udinese milan IMMAGINI HD

Risultati immagini per udinese milan

Ancora all'ultimo respiro, ancora Romagnoli. Dopo aver deciso contro il Genoa, il capitano rossonero lo fa anche contro l'Udinese: gol al 97' e un finale incredibile con la conferma del Var. Infortunio per Higuain.

UDINESE-MILAN 0-1

97' Romagnoli

Il tabellino

Udinese (3-4-1-1): Musso; Opoku, Ekong, Samir; Ter Avest (84' Nuytinck), Pussetto (84' Balic), Mandragora, Fofana, Stryger Larsen; De Paul (92' D'Alessandro); Lasagna. All: Velazquez 
Milan (4-4-2): Donnarumma, Abate, Zapata, Romagnoli, Ricardo Rodriguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Laxalt (73' Borini); Higuain (35' Castillejo), Cutrone. All: Gattuso 
Ammoniti: Samir (U), Kessié (M), Ekong (U), Zapata (M), Pussetto (U), Romagnoli (M)
Espulsi: Nuytinck (U)

D’orgoglio e ancora nel finale. E quando Gattuso era reduce dai due pesantissimi ko contro Inter e Betis lo aveva chiesto in conferenza stampa prima della partita contro la Sampdoria: “Ventitré cani rabbiosi”. Li ha avuti, più con la grinta (quasi la sua messa in campo per tutta la carriera da giocatore) che con la qualità. Tre vittorie di fila, di cui Romagnoli ne è l’esempio: una zampata da fuori area e una botta sotto l’incrocio, quasi con gli occhi chiusi. Due reti all’ultimo respiro che pesano tantissimo: la terza vittoria di fila (non accadeva dal marzo scorso), il quarto posto a pari punti con la Lazio e anche la prima partita dell’anno senza subire gol. Il bivio del match è l’infortunio di Higuain, clamoroso a dirsi. Il Pipita esce di scena al 35’ per una contusione al fianco dopo una partita fin lì giocata meglio dai padroni di casa (Lasagna pericolosissimo), ma è da quel momento che il Milan si scuote. Gattuso si ritrova così senza il suo numero 9, Calabria, Biglia, Calhanoglu e Bonaventura, praticamente cinque titolarissimi della stagione. I motivi per abbattersi ci sono tutti ma la svolta parte con Cutrone che nel finale di tempo si avvicina alla rete lanciato in porta da Laxalt. Dunque Castillejo (dentro proprio per Higuain) e Suso: tante occasioni nella ripresa per un nuovo Milan che nel finale ha messo letteralmente alle corde l'Udinese, pur sempre pericolosa nell’arco di tutti i novanta minuti. Nel finale il thriller è poi clamoroso: prima viene espulso Nuytinck, poi la velenosa palla persa da Ekong che lancia i rossoneri in contropiede al 97'. Romagnoli spara all'incrocio e tutti impazziscono, ma la bandierina del guardalinee è alta. Proteste, caos. Di Bello fa il gesto del Var: non c'è nessun fuorigioco e il gol è giustamente concesso. Gattuso viene allontanato per essere uscito dall'area tecnica, e il Milan si affaccia così alla sfida contro il Betis di metà settimana in Europa League e al big match con la Juve del prossimo weekend ancora agganciato alla zona Champions. L’infermeria è piena ma ora lo è anche il morale.

Commenti

Post popolari in questo blog

Icardi Inter, rinnovo e prestito al PSG. Le ultimissime news di calciomercato

Juve, Dybala ora ride: con CR7 è a 10 gol. E con l’Empoli vola... I due attaccanti bianconeri già a 5 reti ciascuno. La Joya, col morale a mille, su un campo che ama

Juventus:la nuova maglia divide il popolo bianconero.