Scambio Pjanic-Arthur, definito l’accordo. Domani a Torino le visite mediche per entrambi, poi le firme

Immagine
Le visite mediche saranno domani e saranno a Torino. Per entrambi. Arthur Melo si sta vestendo di bianconero e Miralem Pjanic di blaugrana, ma il luogo in cui svolgerà l’ultimo adempimento burocratico sarà il J Medical. Insomma, Juventus e Barcellona hanno definito lo scambio tra i due talenti del centrocampo: dopo che sono stati limati i dettagli, soprattutto assicurativi, tra i due club, ecco il momento dei test medici domenicali.

Non sarà il bosniaco a volare in Catalogna, ma sarà il brasiliano a spostarsi in Italia, nella sua futura città, in compagnia dei medici blaugrana. Arriverà già stanotte, intanto è partito dalla panchina nel match del Barcellona contro il Celta Vigo. L'obiettivo è ufficializzare l'affare entro martedì prossimo, 30 giugno, per poter mettere a bilancio le plusvalenze nell'esercizio 2019-20

Milan Betis Siviglia 1-2, gol e highlights. Cutrone non basta a Gattuso. Decidono Sanabria e Lo Celso

Risultati immagini per milan betis

Dopo il derby, il Milan non si rialza. Brutto primo tempo per la squadra di Gattuso che va in svantaggio al 30' dopo il gol dell'ex Roma Sanabria. Il Betis Siviglia domina e va vicino al raddoppio che arriverà soltanto al 55': fantastico sinistro dalla distanza di Lo Celso. Cutrone la riapre all'83' ma è troppo tardi. Nel finale, i rossoneri chiedono un rigore per un fallo di Bartra su Castillejo, non concesso. Lo spagnolo viene poi espulso al 94'

MILAN-BETIS SIVIGLIA 1-2
30' Sanabria (B), 55' Lo Celso (B), 83' Cutrone


Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Zapata, Romagnoli, Laxalt; Bakayoko (46' Cutrone), Biglia (80' Bertolacci), Bonaventura; Castillejo, Higuaín, Borini (46' Suso). Allenatore: Gennaro Gattuso

Betis Siviglia (3-5-2): Lopez; Mandi, Bartra, Sidnei; Barrajan, Lo Celso, Carvalho (92' Feddal), Canales, Junior; Sergio Leon (67' Tello), Sanabria (79' Moron). Allenatore: Quique Setien

Ammoniti: Romagnoli (M), Higuain (M), Canales (B), Lo Celso (B), Lopez (B)

Espulso Castillejo al 94'




L'effetto derby si fa ancora sentire. Il Milan non riparte neanche il Europa League, perde 2-1 a San Siro contro il Betis Siviglia e cede alla squadra di Quique Setien il primo posto nel girone F. Ora gli spagnoli guidano con 7 punti, davanti ai rossoneri che restano a 6. Grazie al 2-0 in Lussemburgo al Dudelange, l’Olympiacos si avvicina: i greci ora sono a -2 proprio dalla squadra di Gattuso. Per sottolineare il momento negativo di Higuain e compagni, basta citare due dati: il primo tiro del Milan verso lo specchio della porta avversaria è arrivato soltanto al 68'. L'altro, più generale: i rossoneri hanno perso due gare consecutive per la prima volta dal mese di dicembre 2017. Primo tempo dominato dal Betis Siviglia, che è passato in vantaggio al 30’ con un gol dell’ex Roma Sanabria, su assist di Lo Celso, e ha sfiorato in diverse occasioni il raddoppio.

Cutrone non basta
Rino Gattuso le prova tutte, compreso un cambio tattico: la difesa a tre in alcuni momenti della partita. A inizio ripresa doppia sostituzione: Cutrone e Suso per uno spento Bakayoko e Borini. Il Milan però non reagisce. Al 55' un grandissimo gol di Lo Celso dai 25 metri porta sul 2-0 il Betis. Sembrerebbe la fine, invece è proprio Cutrone a suonare la carica: gol all’83' e ultimi minuti di pressione per i rossoneri. Cutrone ha segnato tre reti in Europa League in questa stagione: solo Kai Havertz, che è più giovane di lui, ha realizzato almeno tre gol in questa competizione. L’arbitro non concede un calcio di rigore, chiesto dal Milan per l’atterramento di Castillejo da parte di Bartra. La squadra di Gattuso si innervosisce, lo spagnolo si fa espellere al 94’ per un brutto fallo su Lo Celso. La partita finisce così.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scambio Pjanic-Arthur, definito l’accordo. Domani a Torino le visite mediche per entrambi, poi le firme

Figc, Gravina lancia l'Europeo in Italia: "2028? È più di un'idea"