Milan, ecco Daniel Maldini: per il figlio di Paolo prima volta tra i convocati

Immagine
Il rinnovo fino al 2024 di qualche giorno fa ne è stata la prima dimostrazione, la seconda è arrivata nella tarda serata: Daniel Maldini è nell’elenco dei 23 convocati per la partita contro il Napoli. Dalla lista mancano squalificati e infortunati, Calhanoglu e Borini per restare al reparto d’attacco, e Pioli ha pescato dalla Primavera il figlio dell’ex capitano.

E' la prima convocazione ufficiale con i grandi per il trequartista classe 2001, dopo aver trascorso con la prima squadra quasi tutto il ritiro estivo facendo anche bene nelle amichevoli. Siederà in panchina: e se fosse la serata del grande esordio?

Milan Betis Siviglia 1-2, gol e highlights. Cutrone non basta a Gattuso. Decidono Sanabria e Lo Celso

Risultati immagini per milan betis

Dopo il derby, il Milan non si rialza. Brutto primo tempo per la squadra di Gattuso che va in svantaggio al 30' dopo il gol dell'ex Roma Sanabria. Il Betis Siviglia domina e va vicino al raddoppio che arriverà soltanto al 55': fantastico sinistro dalla distanza di Lo Celso. Cutrone la riapre all'83' ma è troppo tardi. Nel finale, i rossoneri chiedono un rigore per un fallo di Bartra su Castillejo, non concesso. Lo spagnolo viene poi espulso al 94'

MILAN-BETIS SIVIGLIA 1-2
30' Sanabria (B), 55' Lo Celso (B), 83' Cutrone


Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Zapata, Romagnoli, Laxalt; Bakayoko (46' Cutrone), Biglia (80' Bertolacci), Bonaventura; Castillejo, Higuaín, Borini (46' Suso). Allenatore: Gennaro Gattuso

Betis Siviglia (3-5-2): Lopez; Mandi, Bartra, Sidnei; Barrajan, Lo Celso, Carvalho (92' Feddal), Canales, Junior; Sergio Leon (67' Tello), Sanabria (79' Moron). Allenatore: Quique Setien

Ammoniti: Romagnoli (M), Higuain (M), Canales (B), Lo Celso (B), Lopez (B)

Espulso Castillejo al 94'




L'effetto derby si fa ancora sentire. Il Milan non riparte neanche il Europa League, perde 2-1 a San Siro contro il Betis Siviglia e cede alla squadra di Quique Setien il primo posto nel girone F. Ora gli spagnoli guidano con 7 punti, davanti ai rossoneri che restano a 6. Grazie al 2-0 in Lussemburgo al Dudelange, l’Olympiacos si avvicina: i greci ora sono a -2 proprio dalla squadra di Gattuso. Per sottolineare il momento negativo di Higuain e compagni, basta citare due dati: il primo tiro del Milan verso lo specchio della porta avversaria è arrivato soltanto al 68'. L'altro, più generale: i rossoneri hanno perso due gare consecutive per la prima volta dal mese di dicembre 2017. Primo tempo dominato dal Betis Siviglia, che è passato in vantaggio al 30’ con un gol dell’ex Roma Sanabria, su assist di Lo Celso, e ha sfiorato in diverse occasioni il raddoppio.

Cutrone non basta
Rino Gattuso le prova tutte, compreso un cambio tattico: la difesa a tre in alcuni momenti della partita. A inizio ripresa doppia sostituzione: Cutrone e Suso per uno spento Bakayoko e Borini. Il Milan però non reagisce. Al 55' un grandissimo gol di Lo Celso dai 25 metri porta sul 2-0 il Betis. Sembrerebbe la fine, invece è proprio Cutrone a suonare la carica: gol all’83' e ultimi minuti di pressione per i rossoneri. Cutrone ha segnato tre reti in Europa League in questa stagione: solo Kai Havertz, che è più giovane di lui, ha realizzato almeno tre gol in questa competizione. L’arbitro non concede un calcio di rigore, chiesto dal Milan per l’atterramento di Castillejo da parte di Bartra. La squadra di Gattuso si innervosisce, lo spagnolo si fa espellere al 94’ per un brutto fallo su Lo Celso. La partita finisce così.

Commenti

Post popolari in questo blog

Ronaldo, post per i 400 gol. E spunta il commento di Marcelo

Milan, ecco Daniel Maldini: per il figlio di Paolo prima volta tra i convocati

Domani il CR7 day, poi Godin e Marcelo