Scambio Pjanic-Arthur, definito l’accordo. Domani a Torino le visite mediche per entrambi, poi le firme

Immagine
Le visite mediche saranno domani e saranno a Torino. Per entrambi. Arthur Melo si sta vestendo di bianconero e Miralem Pjanic di blaugrana, ma il luogo in cui svolgerà l’ultimo adempimento burocratico sarà il J Medical. Insomma, Juventus e Barcellona hanno definito lo scambio tra i due talenti del centrocampo: dopo che sono stati limati i dettagli, soprattutto assicurativi, tra i due club, ecco il momento dei test medici domenicali.

Non sarà il bosniaco a volare in Catalogna, ma sarà il brasiliano a spostarsi in Italia, nella sua futura città, in compagnia dei medici blaugrana. Arriverà già stanotte, intanto è partito dalla panchina nel match del Barcellona contro il Celta Vigo. L'obiettivo è ufficializzare l'affare entro martedì prossimo, 30 giugno, per poter mettere a bilancio le plusvalenze nell'esercizio 2019-20

Juve, Dybala ora ride: con CR7 è a 10 gol. E con l’Empoli vola... I due attaccanti bianconeri già a 5 reti ciascuno. La Joya, col morale a mille, su un campo che ama

Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo. Getty



l gol nelle gambe, la testa leggera, il sorriso dell’amore e la voglia di non fermarsi più. La vita non è mai una linea retta: la stagione di Paulo Dybala ha cambiato tonalità all’improvviso, dal grigio anonimo a un cubo di Rubik pieno di colori. Paulo sta bene, fisicamente ed emotivamente, e il gol a Old Trafford gli ha dato più fiducia: in questo momento per la Juventus sarebbe difficile fare a meno di lui. Dybala e CR7 hanno segnato cinque gol a testa, la coppia è già a quota 10 ma Paulo è lo juventino con la miglior media gol per minuti giocati. I numeri dicono 929 minuti Ronaldo (una rete ogni 185 minuti, considerando tutte le competizioni) e 687 Dybala (un gol ogni 137 minuti). A Empoli inoltre il Dybala juventino ha giocato due volte e due volte ha segnato. Il tris non gli dispiacerebbe, per prolungare il momento magico e per la fidanzata Oriana, tornata in Italia per godersi dal vivo la sua Joya.




INTANTO per riprendere il filo del discorso in campionato, alzare il livello di attenzione e segnare qualche gol in più per mettere la gara in cassaforte. Massimiliano Allegri si ripresenta in conferenza dopo la grande serata di Manchester, che però deve regalare stimoli e non appagamento: "Veniamo da una bella vittoria con il Manchester ma anche dal pari col Genao in campionato. Non possiamo permetterci di lasciare altri punti. Affronteremo una squadra che non sbarca mai, sarà una partita che per noi può diventare complicata se non la prendiamo come dobbiamo. In campionato la squadra finora ha fatto bene, il Genoa ci ha fatto uscire dalla partita, loro sono stati bravi e noi polli, in Champions è più facile perché ci sono più spazi, noi abbiamo molta tecnica e ne veniamo fuori. In ogni caso domani bisogna vincere".

Commenti

Post popolari in questo blog

Juve e Barcellona starebbero parlando di un possibile scambio Rakitic - Bernardeschi

Figc, Gravina lancia l'Europeo in Italia: "2028? È più di un'idea"