Juventus, intervento perfettamente riuscito per Chiellini: rientro previsto fra sei mesi

Immagine
Il capitano bianconero si è sottoposto questo pomeriggio ad intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato del ginocchio destro. Operazione perfettamente riuscita. Tempi di recupero stimati in sei mesi.

eseguito presso la clinica Hochrum di Innsbruck dal professor Christian Fink alla presenza del medico sociale della Juventus dott. Tzouroudis, è perfettamente riuscito e i tempi di recupero previsti sono di circa 6 mesi. Insomma, la rincorsa verso il rientro è ufficialmente partita. A 35 anni non sarà semplice, ma Chiellini è pronto all'ennesima battaglia della sua carriera. E chissà che non possa tornare al top per aiutare i suoi compagni nella seconda parte di stagione, quella più importante, oltre che per convincere Mancini in ottica Euro 2020.
La sua presenza contro il Napoli

Nell'ultimo match giocato dalla Juventus, quello contro il Napoli, Chiellini non ha potuto prendere posto in campo. Lo ha fatto in panchina, nonostante fossero passate solo 24 ore dal ter…

Barcellona Realmadrid 5-1.El Clasico senza Messi e Ronaldo è impietoso per i blancos




Il primo El Clasico della stagione è stato appena concluso al Camp Nou e la squadra di casa ha regnato sovrana sui suoi eterni rivali. Il Real Madrid era alle prese con i suoi problemi prima di questa partita, ma subire 5 gol è sempre scioccante per un club come i Galacticos.

Con questa sconfitta , i Blancos si ritrovano al 9 ° posto con soli 14 punti in 10 partite mentre i catalani conducono il tavolo con 21 su 10. Ecco i punti di discussione del gioco ...


Come se questo non fosse già noto, gli uomini di Julen Loptegui sono a pezzi in questo momento. Hanno perso le ultime tre partite di campionato e sembra che non ci sia assolutamente alcuna motivazione nei giocatori.

Avrebbero potuto giocare bene per i primi 15 minuti del secondo tempo, ma erano comunque disinvolti nel loro approccio. Tuttavia, Los Blancos avrebbe comunque ottenuto qualcosa da questo gioco se non fosse stato per ...

Karim Benzema è forse l'anello più debole nella formazione di Madrid. In tutti questi anni, i suoi fan più accaniti lo hanno difeso per il suo disinteressato ruolo di portare il meglio di Cristiano Ronaldo

Tuttavia, se questa stagione è indicativa, è stato il portoghese a portarlo avanti da sempre. Ha avuto molte occasioni di segnare contro i catalani per tutta la partita. Un attaccante decente avrebbe almeno ottenuto una doppietta.

I fan del Barcellona potrebbero non essersi completamente scaldati con Ousmane Dembele. È ancora un giocatore che non è coerente come dovrebbe, ma non sbagliare qui: il francese è il vero affare.

Tuttavia, se questa stagione è indicativa, è stato il portoghese a portarlo avanti da sempre. Ha avuto molte occasioni di segnare contro i catalani per tutta la partita. Un attaccante decente avrebbe almeno ottenuto una doppietta.

Il Barcellona avrebbe potuto vincere la partita con un margine di quattro gol, ma se qualcuno avesse seguito la partita con un occhio attento, saprebbero che i Blaugrana sono un'unità molto spaccata.

Avrebbero potuto uccidere il gioco nel primo tempo ma Rafinha e Suarez hanno fatto un casino completo di due grandi occasioni di assistenza. I Galacticos hanno anche rotto molte volte la loro difesa nel secondo tempo, ma il loro pessimo arrivo li ha delusi.

Un gruppo migliore di attaccanti potrebbe aver forse schiacciato i catalani oggi.

La gente incolperà Julen Lopetegui per il pantano in cui si trova ora Madrid e forse, solo forse, la cosa giusta sarebbe licenziarlo perché non è stato in grado di motivare i giocatori a fare qualcosa di buono.

Tuttavia, il colpevole principale qui è Florentino Perez. I Blancos erano già a corto nel reparto offensivo e invece di rafforzarlo, Perez ha deciso di vendere il loro miglior realizzatore, Cristiano Ronaldo.

La parte peggiore? Non hanno firmato nessuno per sostituirlo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Icardi Inter, rinnovo e prestito al PSG. Le ultimissime news di calciomercato

Juve, Dybala ora ride: con CR7 è a 10 gol. E con l’Empoli vola... I due attaccanti bianconeri già a 5 reti ciascuno. La Joya, col morale a mille, su un campo che ama

Juventus:la nuova maglia divide il popolo bianconero.