Slitta di qualche ora l'annuncio ma entro il fine settimana Pep Guardiola verrà presentato come nuovo allenatore della Juventus.

Immagine
Ci siamo!...entro il fine settimana Ci sarà il tanto agoniato annuncio di GUARDIOLA come nuovo allenatore della Juventus.
Oltre tutte le circostanze che non lasciano molto spazio a dubbi, riportate nel nostro articolo dell'altro giorno(clicca qui per leggerlo) c'è anche da considerare che dopo il fallimmento dell'ennesimo "Sarriday" sembra proprio che il tecnico ex Napoli  (ormai libero dal Chelsea) NON sarà l'allenatore della squadra bianconera di Torino.
Intanto Pep Guardiola è da Lunedì in Italia e come se non bastasse l Uefa ha oggi pubblicato un comunicato in cui dice esplicitamente che il ricorso del Manchester City non verrà accettato...
Se i conti tornano è giunto il momento di tirare le somme!



CALCIO Juve Sassuolo 2-1: Cristiano Ronaldo doppietta, prime reti italiane. Gol e highlights

Alla quarta giornata Cristiano Ronaldo si sblocca e nella ripresa trova i suoi primi gol in maglia bianconera, facendo doppietta nel giro di 15’. Nel finale il gol del 2-1 di Babacar e l'espulsione di Douglas Costa, colpevole di aver sputato addosso a un avversario.
Juventus (4-3-2-1): Szczesny; Cancelo, Benatia, Bonucci, Alex Sandro (80' Cuadrado); Khedira, Emre Can (71' Bentancur), Matuidi; Dybala, Cristiano Ronaldo; Mandzukic (61' Douglas Costa.


Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Marlon, Ferrari, Rogerio (72' Dell'Orco); Duncan, Locatelli (83' Babacar), Bourabia; Berardi, Boateng, Djuricic (61' Di Francesco).
Espulso Douglas Costa al 93'
E alla fine, dopo 320’, di attesa è arrivato il primo gol in maglia bianconera di Cristiano Ronaldo. Anzi, i primi, una doppietta realizzata nel giro di 15’ nella ripresa di una gara che per tutto il primo tempo il Sassuolo aveva tenuto sullo 0-0 senza neanche soffrire particolarmente. Poi il doppio CR7 e la Juve supera anche questo ostacolo, prima che Babacar la spaventi nei minuti di recupero segnando il gol del 2-1 e che Douglas Costa, folle il suo gesto, si faccia cacciare (decisivo l’ausilio del Var) per uno sputo in faccia a Di Francesco dopo un battibecco.

Gioca Dybala, tutti cercano Ronaldo

Allegri sorprende tutti e dopo aver lasciato pensare che Dybala sarebbe partito ancora fuori, lo schiera titolare nel tridente con CR e Mandzukic. Il Sassuolo però non sembra spaventato dal superattacco bianconero e nei primi minuti si presenta allo Stadium giocando sempre il pallone, con personalità, chiamando spesso in causa Consigli, anche a costo di prendersi qualche rischio. Le risposte della Juve stanno nei tentativi di Ronaldo, che cerca il gol ma non in modo ossessivo: sono invece i compagni a cercarlo spesso, quasi non vedessero l’ora di vederlo sbloccarsi.

CR, due gol fatti e due falliti

Dovranno attendere la ripresa per gioire insieme a lui, quando uno sciagurato intervento di un Ferrari fin lì impeccabile (colpo di testa schiacciato verso la propria porta che rimbalza sul palo) serve a Ronaldo l’occasione per il primo gol, uno dei più facili nella sua carriera (tap-in da mezzo metro) nella stessa porta in cui ha segnato il più complicato e bello, quella magica rovesciata che strappò allo Stadium la prima standing ovation per lui, allora madridista. Passano 15’ e CR serve il bis, stavolta finalizzando un contropiede con un diagonale incrociato di sinistro che lascia impietrito Consigli. E ci sarebbe anche l’occasione per il tris, ma Ronaldo sbaglia due gol facilissimi a pochi passi dalla porta, colpendo sempre male il pallone. Così tocca a Babacar, al 91’, spaventare i bianconeri con il colpo di testa che non riapre la gara solo perché ormai manca troppo poco. Giusto il tempo di vedere Douglas Costa espulso, orribile gesto che rischia di sporcare la giornata di festa in casa Juve.

Commenti

Post popolari in questo blog

Juventus-Guardiola, entro le prossime 48 ore ci sarà l’annuncio!

Slitta di qualche ora l'annuncio ma entro il fine settimana Pep Guardiola verrà presentato come nuovo allenatore della Juventus.

Italia Bosnia 2-1: Insigne gol e assist, Azzurri a punteggio pieno nel girone