Milan, ecco Daniel Maldini: per il figlio di Paolo prima volta tra i convocati

Immagine
Il rinnovo fino al 2024 di qualche giorno fa ne è stata la prima dimostrazione, la seconda è arrivata nella tarda serata: Daniel Maldini è nell’elenco dei 23 convocati per la partita contro il Napoli. Dalla lista mancano squalificati e infortunati, Calhanoglu e Borini per restare al reparto d’attacco, e Pioli ha pescato dalla Primavera il figlio dell’ex capitano.

E' la prima convocazione ufficiale con i grandi per il trequartista classe 2001, dopo aver trascorso con la prima squadra quasi tutto il ritiro estivo facendo anche bene nelle amichevoli. Siederà in panchina: e se fosse la serata del grande esordio?

CALCIO Inter-Tottenham, Spalletti: "Può essere la gara della svolta. La Champions è il Luna Park del calcio"

L'Inter torna in Champions League dopo sei anni di astinenza. A San Siro c'è il Tottenham. Queste le parole di Luciano Spalletti alla vigilia.


Su Brozovic



L'unico difetto che gli posso trovare fin qui è quello di aver fatto troppa strada: va troppo a giro, deve rimanere più nella sua zona, dove deve toccare palloni importanti per la gestione della squadra. Delle volte va a fare il terzino e in due o tre occasioni non lo ritrovi al centro del campo, da dove passano diversi palloni. Quando le cose non vanno bene, cerca di ricoprire più di un ruolo. Invece deve concentrarsi sul suo, che lo sa fare molto bene 

17 set
Sugli infortunati
D'Ambrosio va valutato, lo faremo domani. Oggi proverà a correre, ma penso che abbia dolore. Ha preso una botta importante e ha una bella contusione. Ha lavorato bene, gli si è sciolta un po', ma il rischio che non ci sia effettivamente c'è. Qualora non ci fosse, abbiamo altre soluzioni, perché questo gruppo è stato costruito per sopperire a tali assenze. Poi è chiaro che, probabilmente, qualcuno dovrà sacrificarsi. O faremo una difesa a tre a tutta fascia o a quattro con un terzino che spinga un po' meno. 

17 set
Sul Tottenham 
Noi bisogna fare la partita, perché giochiamo in casa. Loro hanno molte armi, dalla tecnica alla fisicità, oltre ad una grande personalità. Con il Parma nell'ultimo quarto d'ora abbiamo abbassato il livello di corsa e questo non deve succedere anche domani sera.Icardi



Lui ama attaccare la profondità, ma siamo andati ad affollare troppo l'area in queste prime partite. Quando è tutto così chiuso bisogna avere quell'estro e quell'uno contro uno rabbioso che non è facile trovare in tanti giocatori. Qualcuno dei nostri ce l'ha, ma fino ad oggi non è riuscito a metterlo in pratica. Un'altra soluzione possono esser i passanti che vanno verso la porta, perché Icardi è uno dei più forti nel finalizzarli. Non ha ancora segnato? E' frutto di un momento in cui la squadra non riesce ad esprimersi in maniera ottimale. Lui è costretto a giocare più sporco del solito, non siamo riusciti a trovare quell'equilibrio che ci consente di sfruttarne al meglio le sue potenzialità. Se lo fai tornare a metà campo è un conto, se riesci a mantenerlo in area un altro 

17 set
Se l'Inter ha una rosa inesperta per la Champions 
Sì, ci manca un po' di esperienza. Ma la sofferenza dell'anno scorso, la curiosità e la voglia di conoscere questa giostra qui ci devono spingere al di là dei nostri limiti. Tutto questo non deve rappresentare una pressione per noi. Sono convinto che chi non ha vissuto la Champions, da domani la amerà

Sulla difesa a tre o a quattro 
Abbiamo sempre giocato con la linea a quattro, abbiamo costruito qualche volta con la difesa a tre. Ha fatto lo stesso il Tottenham nell'ultima partita. E' un metodo per mettere in difficoltà l'avversario, per confonderlo. Tuttavia cambia poco e molto dipende da chi hai davanti 

Sulla Champions
L'obiettivo per una squadra come l'Inter deve essere quello di rimanere dentro ad una competizione del genere il maggior tempo possibile. La Champions League è il Luna Park del calcio, la Disneyland del football



Su cosa lo preoccupa maggiormente di questo periodo
Ancora non siamo stati in grado di capire quelle che sono le nostre qualità individuali. Ci sono dei valori che sono ancora troppo bassi in molti giocatori. Non dipendono da condizione fisica, modulo o dall'aspetto psicologico. E' solo una scintilla che si può sbloccare da un momento all'altro 

Se il Tottenham è la favorita 
Non so se questo possa essere motivo di pressione o meno per i miei giocatori. Credo che la loro voglia di giocare una competizione del genere sia superiore a qualunque esperienza vissuta o al timore che possono avere nell'affrontare una gara del genere. Abbiamo faticato tanto per essere qui. Loro sono fortissimi, ma anche noi lo siamo. E' la prima in casa, può essere la gara che ci farà sterzare in modo deciso

Su cosa si sono detti lui e la squadra dopo il Parma
Niente di nuovo, funziona così: rivediamo la partita insieme, ne discutiamo e cerchiamo di capire dove abbiamo sbagliato. Ci confrontiamo, andando a toccare i punti importanti con tranquillità. Se i giocatori vogliono partecipare all'analisi, dicono la loro. Dopo Parma non è successo, perché eravamo tutti d'accordo. Sappiamo che adesso bisogna chiacchierare poco e pedalare molto. Non accetto che la squadra negli ultimi 10' si divida in due tronconi, che pensi di non essere in grado di rimontare una partita. Ci deve essere ordine, consapevolezza. Detto questo, con il Parma ci è andato tutto male. E' vero, dovevamo fare gol, chiudendo bene tutti i palloni recuperati. Siamo stati ordinati, non abbiamo incassato quanto a Sassuolo. Fino al 70' la squadra ha mantenuto numeri davvero positivi. Siamo consapevoli di dover metterci qualcosa in più. Questa con il Tottenham è una gara che sognavamo fin da bambini e ci può aiutare a ripartire. 
15:1017 set
Su Kane, che sembra essere stanco
No, non sono d'accordo. Abbiamo visto le partite del Tottenham e lui è sempre stato operoso. Come metri fatti e scatti è uno di quelli con i numeri migliori. Il Tottenham si appoggia molto su questo calciatore. Prova ad imbastire in maniera corta, ma spesso l'azione viene conclusa con il cross per lui, che è molto bravo nel trovare di sponda i compagni che gli girano intorno


Commenti

Post popolari in questo blog

Ronaldo, post per i 400 gol. E spunta il commento di Marcelo

Milan, ecco Daniel Maldini: per il figlio di Paolo prima volta tra i convocati

Domani il CR7 day, poi Godin e Marcelo