Corona virus: Mihajlovic positivo al ritorno a Bologna è asintomatico, ora due settimane di isolamento

Immagine
Sinisa Mihajlovic è risultato positivo al Covid-19 al tampone di controllo a cui è stato sottoposto dopo il rientro di venerdì scorso a Bologna. A comunicarlo è stato lo stesso club rossoblù in una nota ufficiale. Secondo quanto riferisce la società, il tecnico serbo, 51 anni, è assolutamente asintomatico: come previsto dal Protocollo Nazionale, resterà in isolamento per le prossime due settimane.

Sono stati effettuati in questi giorni anche i tamponi sul gruppo squadra della Primavera, risultati tutti negativi. Domani, il giorno in cui è in programma il raduno a Casteldebole in vista della nuova stagione, saranno effettuati i test sui giocatori e i collaboratori della Prima squadra. Circa un anno fa il tecnico del Bologna annunciò di essere affetto da leucemia ed è stato sottoposto anche a un trapianto di midollo.

CALCIO Juventus, Allegri: "CR7 va cercato meglio. Ancelotti? Il Napoli ha preso il più vincente"


Il tecnico bianconero alla vigilia della sfida dell'Allianz: "Domani giocano Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic e Ronaldo. Gli altri arrangiatevi. Dybala in campo? Vedrò l'allenamento".

L'uomo dei rebus è tornato. Massimiliano Allegri nella conferenza stampa prima di Juve-Napoli indica sette titolari: "Szczesny, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic, Matuidi e Ronaldo. Sugli altri, arrangiatevi". Allegri parla anche di centrocampo e quasi sembra contraddirsi: "È possibile che giocheremo con un centrocampo a due o a quattro, come volete chiamarlo. Dipende dalle caratteristiche dei giocatori. Se la mezzala destra sarà Bentancur o Emre Can si giocherà in un modo, se sarà Bernardeschi giocheremo in un altro modo". Anche su Dybala possibile escluso, nessuna indicazione netta: "Le scelte dolorose devo farle sempre. Oggi vedrò l'allenamento e deciderò". Alla fine, restano dubbi. Il classico 4-3-3? Un 4-4-2 con Matuidi esterno di centrocampo? Un 3-5-2, magari con Cancelo escluso? L'allenamento del pomeriggio dirà, ma le frasi più interessanti della conferenza sono quelle sul Napoli e Ancelotti. Sanno di preparazione psicologica della partita.
Allegri lascia qualche indicazione sul recupero degli infortunati: "Abbiamo fuori Douglas Costa, De Sciglio, Khedira, devo girarli. Martedì abbiamo una partita importante. Domani rientrerà Kean, dovremmo essere 17. De Sciglio e Khedira torneranno per Udine, Douglas Costa per lo Young Boys". Questa è la vera buona notizia per i tifosi della Juve: il brasiliano può tornare prima del previsto. E Cristiano Ronaldo, a proposito di ritorni, ci sarà a Old Trafford: "Sono molto contento, era giusto giocasse a Manchester. Nei passaggi, negli smarcamenti dobbiamo migliorare, bisogna migliorare sul modo in cui lo troviamo. Ma fa parte della conoscenza del gruppo. Se calcoliamo la pausa delle nazionali, sono solo 25-30 giorni che lavoriamo insieme". E dopo un mese di lavoro, ecco la prima grande partita di campionato.




Fonte:Gazzetta dello sport

Commenti

Post popolari in questo blog

Milan, ecco Daniel Maldini: per il figlio di Paolo prima volta tra i convocati

Juve, Demiral si presenta: "Essere qui un sogno, voglio restare a lungo. Chiellini idolo"