Juventus, intervento perfettamente riuscito per Chiellini: rientro previsto fra sei mesi

Immagine
Il capitano bianconero si è sottoposto questo pomeriggio ad intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato del ginocchio destro. Operazione perfettamente riuscita. Tempi di recupero stimati in sei mesi.

eseguito presso la clinica Hochrum di Innsbruck dal professor Christian Fink alla presenza del medico sociale della Juventus dott. Tzouroudis, è perfettamente riuscito e i tempi di recupero previsti sono di circa 6 mesi. Insomma, la rincorsa verso il rientro è ufficialmente partita. A 35 anni non sarà semplice, ma Chiellini è pronto all'ennesima battaglia della sua carriera. E chissà che non possa tornare al top per aiutare i suoi compagni nella seconda parte di stagione, quella più importante, oltre che per convincere Mancini in ottica Euro 2020.
La sua presenza contro il Napoli

Nell'ultimo match giocato dalla Juventus, quello contro il Napoli, Chiellini non ha potuto prendere posto in campo. Lo ha fatto in panchina, nonostante fossero passate solo 24 ore dal ter…

Ronaldo, buona la prima. Lo ferma solo un grande Sorrentino

 Molto probabilmente la serie A   gliel’avevano descritta così. Squadre chiuse, campi di provincia difficili e tutti che cercano l’impresa con la sua Juve. E così è stata la prima di Cristiano Ronaldo, il faticoso 3-2 sul campo del Chievo. Il portoghese non ha segnato. Ci è andato molto vicino, ma ha perso i duelli con Sorrentino e con un Cacciatore in versione highlander.

LE CIFRE DELL’ALIENO — Cristiano ha chiuso con 4 tiri nello specchio della porta, 3 fuori, 1 respinto, 13 palle perse, 2 recuperate, 27 passaggi completati su 30 tentati, 2 occasioni create, 4 cross, 2 sponde, 2 spizzate, 6 verticalizzazioni, 1 fallo commesso e 2 subiti. Alex Sandro, con cui ha scambiato palla 16 volte, è il compagno con cui ha dialogato di più.
Cristiano è sempre stato nel cuore della partita, anche se il suo primo tocco, una sponda di prima per Cuadrado, è arrivato 5’ dopo il gol di Khedira. Ha sfiorato il 2-0 (palla fuori di nulla), ha cercato un sinistro difficile. Nella ripresa, specialmente dopo l’ingresso di Mandzukic, si è allargato sulla fascia sinistra ed è stato ancora più pericoloso. Due parate di Sorrentino (strepitosa la seconda dopo la giocata più bella della partita dell’ex Real), un grande intervento di Cacciatore in chiusura e il gol di Mandzukic (giustamente) annullato dopo un fallo di CR7 su Sorrentino. Un Ronaldo che non entra direttamente nei tre gol della Juve, ma è tremendamente dentro la partita. Nonostante il gran caldo, resta in campo 95’ ed è molto propenso al dialogo coi compagni. Le combinazioni con Dybala aprono campo agli inserimenti di Khedira e di due terzini molto offensivi come Cancelo e Sandro. La Juve lo cerca soprattutto dopo essere andata sotto e lui non si sottrae. Leader tecnico ed emotivo. Alla fine sembra stanco ma molto felice. Lo scorta fuori dal campo la sicurezza predisposta dal Chievo: dovrà abituarsi anche a questo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Icardi Inter, rinnovo e prestito al PSG. Le ultimissime news di calciomercato

Juve, Dybala ora ride: con CR7 è a 10 gol. E con l’Empoli vola... I due attaccanti bianconeri già a 5 reti ciascuno. La Joya, col morale a mille, su un campo che ama

Juventus:la nuova maglia divide il popolo bianconero.