Corona virus: Mihajlovic positivo al ritorno a Bologna è asintomatico, ora due settimane di isolamento

Immagine
Sinisa Mihajlovic è risultato positivo al Covid-19 al tampone di controllo a cui è stato sottoposto dopo il rientro di venerdì scorso a Bologna. A comunicarlo è stato lo stesso club rossoblù in una nota ufficiale. Secondo quanto riferisce la società, il tecnico serbo, 51 anni, è assolutamente asintomatico: come previsto dal Protocollo Nazionale, resterà in isolamento per le prossime due settimane.

Sono stati effettuati in questi giorni anche i tamponi sul gruppo squadra della Primavera, risultati tutti negativi. Domani, il giorno in cui è in programma il raduno a Casteldebole in vista della nuova stagione, saranno effettuati i test sui giocatori e i collaboratori della Prima squadra. Circa un anno fa il tecnico del Bologna annunciò di essere affetto da leucemia ed è stato sottoposto anche a un trapianto di midollo.

Modric-Inter: attesa per l'incontro con Florentino Perez e il Real

  

Luka Modric continua a essere il sogno di fine mercato dell'Inter. Il croato è a Madrid da una manciata di ore, in tempo per il primo allenamento delle 10 a Valdebebas con la maglia del Real, almeno per ora, il suo club di appartenenza. Ma è nelle prossime ore che l'Inter capirà se può affondare il colpaccio di agosto o meno: atteso infatti il faccia a faccia decisivo con Florentino Perez, che non dovrebbe avvenire però nella giornata di oggi. Nel pomeriggio ci sarà un primo colloquio con José Angel Sanchez, numero due del club, ma il centrocampista croato insiste per vedere Florentino Perez e tutto fa pensare che il summit decisivo sarà domani.

Un accordo fra gentiluomini

Modric rivendicherà un accordo privato raggiunto tempo fa col presidente, ossia che sarebbe stato lasciato libero in caso di esplicita richiesta. Gli agenti di Luka Modric si aspettano che Perez rispetti questo impegno e sono anche loro nella capitale spagnola per seguire gli sviluppi da vicino. L'Inter non intavolerà una trattativa col Real Madrid, ma verrà sferrato l'attacco (presumibilmente decisivo vista l'intesa con il giocatore) dopo che il giocatore avrà ottenuto il via libera dai Blancos. Tutto (o quasi) è in mano a Florentino Perez: la sua volubilità può essere un rischio per l'Inter, che sogna Luka Modric

Commenti

Post popolari in questo blog

Milan, ecco Daniel Maldini: per il figlio di Paolo prima volta tra i convocati

Juve, Demiral si presenta: "Essere qui un sogno, voglio restare a lungo. Chiellini idolo"