Slitta di qualche ora l'annuncio ma entro il fine settimana Pep Guardiola verrà presentato come nuovo allenatore della Juventus.

Immagine
Ci siamo!...entro il fine settimana Ci sarà il tanto agoniato annuncio di GUARDIOLA come nuovo allenatore della Juventus.
Oltre tutte le circostanze che non lasciano molto spazio a dubbi, riportate nel nostro articolo dell'altro giorno(clicca qui per leggerlo) c'è anche da considerare che dopo il fallimmento dell'ennesimo "Sarriday" sembra proprio che il tecnico ex Napoli  (ormai libero dal Chelsea) NON sarà l'allenatore della squadra bianconera di Torino.
Intanto Pep Guardiola è da Lunedì in Italia e come se non bastasse l Uefa ha oggi pubblicato un comunicato in cui dice esplicitamente che il ricorso del Manchester City non verrà accettato...
Se i conti tornano è giunto il momento di tirare le somme!



Juve, per il clamoroso ritorno di Bonucci la contropartita è il pipita


Clicca qui

Boom, ci risiamo. Un anno dopo la clamorosa trattativa dell'estate 2017 che portò Leonardo Bonucci al Milan, ecco che l'attuale capitano rossonero potrebbe fare il percorso inverso, tornando alla Juventus. La notizia, rilanciata nella tarda serata di lunedì da Sportitalia, ha trovato conferme anche in quanto raccolto dalla nostra redazione di SportMediaset.it: Leonardo Bonucci gradirebbe tornare a indossare la maglia della Juventus. La questione è calda e potrebbe addirittura intrecciarsi con l'affare Higuain. Ma andiamo per gradi.


Che Bonucci abbia espresso al Milan il proprio desiderio di andare via non è un mistero. Gattuso l'ha più volte ribadito, anche nell'ultima conferenza stampa. Il centrale ha capito che anche la nuova proprietà non si opporrebbe ad una sua partenza, considerando la sua cessione come un sacrificio accettabile nell'economia della gestione del mercato rossonero. Sul piatto Bonucci ha un'offerta del Psg: i parigini sarebbero pronti a sborsare 35 milioni per il 31enne che è legato al Milan con un contratto da 7,5 milioni netti a stagione fino al 2022, con i bonus arriva a 10. Il Milan, per strapparlo alla Juve, aveva messo sul piatto 42milioni di euro pagabili in tre esercizi.

Il fatto è che Bonucci sta spingendo per tornare a Torino. Vuole la Juve, insomma. Il fattore ambientale è al primo posto nei pensieri del difensore, che vorrebbe riabbracciare famiglia e figli che vivono ancora nella città piemontese. Un fattore davvero importante e decisivo, lo stesso che gli ha più volte fatto declinare offerte e sogni di gloria all'estero. Va detto che ci sarebbe una questione non irrilevante da risolvere: quella legata al rapporto con Massimiliano Allegri. Non se n'era andato proprio per quello, Bonucci? In realtà negli ultimi mesi i dissapori si sono appianati, Bonucci sarebbe pronto a riabbracciare il tecnico con il quale aveva avuto più di uno screzio. Insomma, dal punto di vista di Bonucci, il sì per un ritorno alla Juve è pieno.

Dal punto di vista tecnico, Bonucci alla Juventus è un'operazione sensata se, ovviamente, collegata all'uscita di Rugani. Il Chelsea e Sarri lo vogliono, i bianconeri stanno sparando alto, una cifra vicina ai 50 milioni. La partenza di Rugani e il rientro di Bonucci completerebbe il reparto difensivo nel quale ci sono ancora Chiellini e Barzagli, oltre a Benatia e Caldara. Sul piano economico, invece, il Milan conta di vendere Bonucci ad una cifra superiore ai 35 milioni (da 31,5 milioni in poi sarebbe plusvalenza), quindi molto vicina a quella sborsata la scorsa stagione. La Juve, ovviamente, punta ad un esborso inferiore.

Ma è proprio qui che si inserisce la questione Higuain. Non è un mistero che sia in uscita dalla Juve. Ma è anche vero che i bianconeri preferirebbero cederlo all'estero, magari proprio al Chelsea nel pacchetto con Rugani. Il fatto è che i Blues sono bloccati: hanno in rosa tre centravanti (Giroud, Morata e Batshuayi) e senza partenze, non punteranno sul Pipita. Il Milan, invece, vuole Higuain e c'è già stato un approccio Leonardo (nuovo dt) e Marotta. Quanto valuta la Juve Higuain? 60-65 milioni. Una cifra alta, vero, ma che potrebbe essere aggiustata se l'operazione considerasse il percorso inverso di Bonucci.

Il Milan, per il FFP, non può proporre un prestito oneroso con obbligo di riscatto, dovrebbe mettere Higuain a bilancio immediatamente. Poi c'è la situazione ingaggi: i rossoneri dovrebbero proporre all'argentino quantomeno lo stesso stipendio che ha in bianconero, ovvero 7,5 netti bonus esclusi. Guardacaso, la stessa cifra di Bonucci. Insomma, anche dal punto di vista del tetto ingaggi, l'operazione ha gli incastri giusti. Non resta che attendere: Higuain gradirebbe restare in Italia, il difensore vuole tornare a Torino anche per giocare con Cristiano Ronaldo. Un'altra clamorosa pagina di calciomercato potrebbe essere scritta.

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Juventus-Guardiola, entro le prossime 48 ore ci sarà l’annuncio!

Slitta di qualche ora l'annuncio ma entro il fine settimana Pep Guardiola verrà presentato come nuovo allenatore della Juventus.

Italia Bosnia 2-1: Insigne gol e assist, Azzurri a punteggio pieno nel girone